Al porto di Ravenna sequestrate 11.200 scarpe da lavoro non a norma

RAVENNA. Le scarpe erano in teoria anti infortunistiche. Peccato però che non rispondessero ai criteri di sicurezza richiesti le 11.200 calzature da lavoro sequestrate nei giorni scorsi al porto nell’ambito di un accertamento congiunto tra i finanzieri della 2ª Compagnia di Ravenna ed i funzionari dell’Agenzia delle Dogane su un carico proveniente dalla Cina. All’importatore è stata contestata la violazione delle norme del Codice del Consumo ed è stata elevata una sanzione amministrativa che può arrivare fino a 25 mila euro. Le calzature sono state sottoposte a sequestro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui