Porto, la EcoCatania raddoppia il carico e riduce le emissioni

Non solo è la più grande imbarcazione al mondo per trasporto di trailer, ma è anche a emissioni zero. Ha attraccato al porto di Ravenna la EcoCatania, del gruppo Grimaldi. Una nave in grado peraltro di raddoppiare il carico rispetto alle precedenti prestazioni della tratta, costantemente in overbooking: la Ravenna-Brindisi-Catania. Che in banchina si alternerà con una gemella, la EcoLivorno.

Oggisi è celebrata così la prima toccata di una delle due “ro-ro”di ultima generazione (classe GG5G) che attraccheranno al terminal di proprietà dell’Autorità di sistema portuale. Entrambe nate nei cantieri cinesi della Jinling e acquistate dal gruppo napoletano, ora sono state spostate strategicamente nella tratta che ha come riferimento il porto di Ravenna. La celebrazione per l’arrivo della EcoCatania ha visto intervenire per prima l’assessora al Porto, Annagiulia Randi: «Va ringraziato il gruppo Grimaldi perché il suo apporto nei traffici dello scalo è enorme. La città inoltre – ha dichiarato la componente della Giunta De Pascale – deve essere fiera di accogliere una nave ad assenza di emissioni. Soprattutto se consideriamo che è la Ro-Ro più grande al mondo». Guido Grimaldi conferma come «queste navi non solo sono in grado di stivare il doppio della capacità rispetto a quelle che fino ad ora hanno attraccato qui al T&C, ma sono peraltro ben cinque volte più grandi di quelle che fino a poco tempo fa approdavano qui – spiega il responsabile della Linea Sicilia del Gruppo -. Un passo che è stato reso possibile grazie alla sinergia con l’Adsp e con la Capitaneria. Una conferma di quanto il nostro gruppo tenga in considerazione Ravenna. Già la scorsa estate decidemmo di portare su questa tratta la terza nave per sopperire alle esigenze di traffico che si erano evidenziate».


Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui