Polizia locale salva un uomo, durante i controlli sull’ordinanza anticoronavirus

CASTEL SAN PIETRO. La tempestività dell’intervento di una pattuglia della polizia locale di Castel San Pietro Terme ha salvato la vita a una persona colpita da un improvviso scompenso cardiaco. L’intervento è avvenuto nel pomeriggio di venerdì 27 marzo, nel corso di una normale perlustrazione nel centro storico per il controllo del rispetto delle disposizioni per contrastare la diffusione dell’epidemia da Covid-19. I due agenti avevano notato una Fiat Cinquecento parcheggiata al centro di piazza XX Settembre, di fronte al Palazzo Municipale, in area pedonale. Dopo aver atteso 10 minuti il ritorno del proprietario e visto che l’auto era aperta, hanno controllato i documenti all’interno del veicolo, risultato appartenere a un uomo di 69 anni residente in un Comune vicino, e hanno trovato anche un certificato rilasciato da un dentista il cui studio è a pochi metri di distanza. Proseguendo le indagini con l’aiuto del dentista, che aveva curato l’uomo una ventina di minuti prima per un’emergenza odontoiatrica, sono quindi riusciti a rintracciarlo poco distante, in via Cavour, in evidente stato confusionale e ad allertare subito il 118. Gli accertamenti sanitari hanno poi evidenziato un grave scompenso cardiaco e l’uomo è stato trasferito al pronto soccorso di Imola.

«I medici del 118 hanno affermato che la tempestività dell’intervento della Polizia Locale, e quindi dei soccorsi da noi allertati, hanno salvato la vita a questa persona – sottolinea l’Ispettore Capo Leonardo Marocchi –. Ieri sera ha chiamato anche il figlio per ringraziarci». «Ringrazio a nome di tutta la cittadinanza gli agenti della nostra Polizia Locale che anche in questo periodo di intenso lavoro dovuto ai controlli necessari per assicurare la tenuta delle prescrizioni per contrastare la diffusione del contagio da Covid-19 – aggiunge il sindaco Fausto Tinti – stanno garantendo la sicurezza dei cittadini e il presidio del territorio. La loro presenza e professionalità ha consentito ancora una volta di salvare una vita. Ve ne siamo grati. Siamo al vostro fianco e di tutti coloro che scelgono il rispetto delle regole e la collaborazione per il bene della nostra comunità».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui