Polizia locale di Forlì: novità in arrivo

La Polizia locale diventa una sorta di aquila bicipite per la gestione di una fase transitoria successiva al ritorno dell’organismo in capo al Comune di Forlì, che caratterizzerà tutto il 2022. Con l’inizio del nuovo anno, infatti, l’effettiva fuoriuscita di Forlì dall’Unione dei Comuni riporta in seno alla pianta organica municipale il Corpo di polizia urbana e la scelta della giunta è stata quella di non procedere immediatamente alla selezione di un nuovo comandante. Questa avverrà solo nel 2023, nel frattempo è stata adottata in via transitoria una soluzione che prevede quale responsabile del servizio e referente dirigenziale per tutte le funzioni amministrative e finanziarie, il vice segretario comunale Michele Pini. Tutti i compiti legati all’attività operativa sul territorio – sicurezza stradale, centrale operativa, controllo del territorio, edilizia e ambiente, coordinamento dei volontari, polizia commerciale, giudiziaria e anti evasione – saranno invece affidati a un vice comandante. Questo è stato individuato con una procedura selettiva tra le posizioni organizzative dell’ente, nella figura del commissario Andrea Gualtieri il quale, di fatto, continua a ricoprire l’incarico sinora detenuto, ma con compiti di direzione e coordinamento dell’attività degli agenti.

Intantoa inizio anno sranno assunti 8 agenti under 35 dall’ultima graduatoria eper essere immessiin servizio in blocco.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui