Pnrr. Progetti delle scuole bocciati per Rimini e Santarcangelo

Sfuma per soli 3 punti l’ammissione ai finanziamenti del Pnrr (Missione 2-Rivoluzione verde e transizione ecologica, Componente 3-Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici) per i progetti della nuova scuola elementare Villaggio nuovo al parco Pertini di Rimini e della nuova scuola elementare Marino della Pasqua nella frazione di San Bartolo di Santarcangelo di Romagna. Confida nei contributi del Pnrr anche la Provincia di Arezzo, che rilancia il progetto del nuovo collegamento ferroviario fra Arezzo e Sansepolcro che guardi oltre il confine fra la Toscana e l’Emilia-Romagna, verso Rimini e la linea adriatica, per congiungersi al Nord Italia.

Le scuole

Saranno 23 le nuove scuole che sorgeranno nella nostra regione, grazie a un finanziamento complessivo del Pnrr di più di 145 milioni di euro. «Siamo molto soddisfatti dell’esito del bando nazionale – commenta Paola Salomoni, assessore alla Scuola della Regione Emilia-Romagna –, che premia un grande lavoro dei nostri Comuni e delle nostre Province per scuole sicure e innovative per tutte le studentesse e studenti». E se per il momento la provincia di Rimini rimane fuori, le Amministrazioni locali non sono affatto demoralizzate. Tutt’altro. «Siccome le tempistiche richieste per la progettazione degli interventi e la loro cantierizzazione sono molto strette, e non è detto che tutti i Comuni i cui progetti sono stati ammessi riescano a rispettare le scadenze, potrebbe accadere che qualcuno rinunci e il nostro progetto venga ripescato – osserva Mattia Morolli, assessore ai Lavori pubblici e all’Edilizia scolastica del Comune di Rimini –. E siccome crediamo fortemente in questo progetto, siamo comunque pronti a candidarlo nuovamente ai bandi che verranno pubblicati nei mesi prossimi». «Nel caso in cui le risorse a disposizione venissero aumentate, si scorrerebbe la graduatoria e siamo in una posizione tale per cui possiamo essere abbastanza ottimisti – aggiunge Pamela Fussi, vicesindaco con delega ai Lavori pubblici del Comune di Santarcangelo di Romagna –. Lavorare al ritmo del Pnrr significa mettere risorse umane a servizio dei progetti e non possiamo che essere molto soddisfatti del lavoro che i nostri uffici stanno facendo».

La ferrovia

Tiene caldo il motore anche la presidente della provincia di Arezzo Silvia Chiassai Martini, che ha consegnato al ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili il documento progettuale per la realizzazione della nuova tratta ferroviaria di circa 25 chilometri fra Arezzo e San Sepolcro, riprendendo un percorso avviato nel 2004 e già arrivato sul tavolo del Governo una prima volta nel 2010. Un tassello di un corridoio ferroviario che punta a estendere il collegamento fra Roma e la Toscana verso Rimini, Ravenna e il Veneto, ponendosi come alternativa alla linea Roma-Firenze-Bologna. E che interesserebbe anche l’Umbria: Sansepolcro è capolinea della Ferrovia Centrale Umbra, e la Regione Umbria ha già finanziato il potenziamento del collegamento con Perugia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui