Più sicurezza sulle strade in Bassa Romagna

Ben 17 varchi elettronici, oltre 300 telecamere di videosorveglianza e 55 installazioni di gabinotti in grado di ospitare autovelox. Sono le strumentazioni predisposte e allestite nel territorio dei nove comuni della Bassa Romagna, approntate allo scopo di garantire il maggior grado possibile di sicurezza, non solo stradale.

I 17 varchi elettronici installati nel territorio dell’Unione, finanziati in parte dall’Unione, «sono in grado di monitorare tutte le auto che entrano ed escono dalla Bassa Romagna, registrate ed a disposizione – spiega Daniele Bassi, sindaco referente per la sicurezza dell’Unione–. Inoltre ogni singolo Comune ha investito sulla sicurezza dei propri cittadini nella videosorveglianza, con impianti distribuiti in tutti i punti aggregazione dei centri urbani, frazioni comprese, fino a raggiungere, in ambito Unione, il numero complessivo di 300 apparati installati e funzionanti».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui