Piattaforme di trading: non si arresta il successo di eToro, ora gli utenti sono 20 milioni

In poco più di dieci anni di vita, eToro si è trasformato in un vero e proprio punto di riferimento per i broker di tutto il mondo. Ma non solo, visto che questa piattaforma ha letteralmente rivoluzionato il concetto di trading online, avvicinando le operazioni finanziarie più complesse a milioni di semplici appassionati. Rivoluzione che si è trasformata in un successo davvero impressionante: in tal senso potrebbe essere sufficiente dire che nel 2018 la società nata in Israele (e successivamente trapiantatasi in tanti altri paesi) era arrivata a venire quotata circa 800 milioni di dollari.

Ma la crescita di eToro continua e nell’inizio del 2021 il broker ha festeggiato un altro importante traguardo, confermandosi la community più grande di tutto il mondo della finanza con il raggiungimento di 20 milioni di utenti. Una cifra davvero importante, che rende ogni giorno più interessanti le caratteristiche “social” di questa piattaforma. Infatti basta leggere la recensione delle piattaforma eToro presente sul portale Corsotradingonline.net per capire il funzionamento di questo broker e conoscere le modalità di investimento messe a disposizione come, appunto, il social trading.

Dai broker al social trading

I broker online sono infatti dei semplici siti che svolgono il ruolo di intermediario: gli utenti si iscrivono ed ottengono la possibilità di accedere a mercati e/o strumenti finanziari selezionati. Chiaramente ogni broker ha le proprie caratteristiche, le proprie offerte e le proprie condizioni d’uso, ma ecco l’approccio classico prevede che questi siti di fatto ereditino il ruolo storicamente svolto dai broker in carne ed ossa: professionisti del mondo della finanza che si recavano fisicamente presso le borse e che poi proponevano investimenti mirati ai propri clienti. Dentro eToro le cose però funzionano in maniera molto diversa: gli utenti non iscritti al suo interno non sono soltanto degli investitori, sono innanzitutto delle persone. Persone che entrano in contatto tra loro, proprio come potrebbero fare su un social network classico quale Facebook o Instagram: si seguono a vicenda, chiedono e danno consigli, o, più semplicemente, parlano di qualsiasi argomenti gli passi per la testa. È per questo che eToro viene considerato una community più che un broker ed è per questo che si parla di “social trading”: una nuova forma di investimento, in cui il broker diventa un luogo di scambio libero di informazioni e strategie tra i vari trader iscritti al suo interno. 

Dal social al copy trading

Un aspetto particolarmente interessante di eToro è che il social trading diventa un’occasione di guadagno sia per i trader più esperti sia per i neofiti delle negoziazioni. I primi infatti possono puntare a diventare dei “popular investors” della piattaforma: si tratta dei professionisti più seguiti in assoluto di eToro, che vengono premiati proprio in base al numero di follower raggiunti. I secondi allo stesso tempo hanno la possibilità di interagire con centinaia di possibili “maestri”: possono interfacciarsi con loro, possono osservare da vicino le loro strategie e possono addirittura appropriarsi automaticamente di tutti i loro segreti.

L’altra grande rivoluzione di eToro infatti si chiama “Copy Trading” ed è una particolare modalità operativa che consente proprio di copiare sul proprio profilo gli investimenti di un altro trader iscritto. Per farlo è sufficiente individuare uno o più investitori stimati e dare il giusto input al broker: a tutto il resto penserà l’algoritmo proprietario di eToro, che, è bene sottolinearlo, è assolutamente affidabile e sicuro. Per quello che riguarda l’Italia, i servizi di intermediazione di eToro sono infatti regolati dalla CySEC, le cui licenze garantiscono la possibilità di operare all’interno di tutto il territorio dell’Unione Europea. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui