Pezzo di vetro nella pasta della mensa in una scuola di Cesena

«Maestra, c’è un pezzo di vetro dentro agli strozzapreti al pomodoro».

I bimbi della elementare di Borello hanno avuto un impeto di delusione profonda quando è partito per tutti loro, ieri in mensa, l’ordine perentorio di “alzare le forchette” e buttare via tutta la pasta ancora presente nei piatti. Visto che, a quanto pare, era anche una porzione molto buona.

Ad avvisare di cosa era accaduto un alunno: innescando tutta la procedura di sicurezza che si adotta in questi casi, per fortuna rari, all’interno delle mense scolastiche.

È stato certamente un pasto “animato diversamente” dal solito quello di ieri nella scuola di piazza Indipendenza 16. Nelle porzioni di pasta distribuite agli studenti c’era infatti un grosso pezzo di vetro.

Il personale scolastico ha subito invitato a tutti di smettere di mangiare. Impossibile infatti risalire da dove arrivasse quel vetro che certamente non era finito nel piatto del bambino partendo dall’interno da scuola.

I pasti per la scuola di Borello vengono preparati in appalto da una ditta esterna. Una volta buttati via tutti gli strozzapreti al pomodoro che rimanevano nei piatti dei bambini, la mensa quotidiana è proseguita con un secondo a base di pesce e verdure. Così come sono proseguite le lezioni del tempo pieno del pomeriggio.

Il ritrovamento pericoloso ed indigeribile è stato poi segnalato all’azienda che si occupa della preparazione dei pasti. Non potendo sapere se quel vetro fosse contenuto all’interno dei pacchi di pasta o nelle lattine di pomodoro, tutti quanti i lotti di strozzapreti e pomodoro presenti nella dispensa sono stati fermati e non verranno preparati facendo ritorno alla casa madre per essere sostituiti dopo essere stati controllati da cima a fondo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui