Petizione contro il traffico di via Martiri Fantini

Scoppia la protesta in via Martiri Fantini per il traffico selvaggio, che coinvolge anche le sue traverse.

I residenti della Malva nord hanno infatti promosso una petizione, per affrontare il problema, ma senza nessun riscontro. E la Lega ha quindi presentato una interpellanza, denunciando l’elevata velocità dei mezzi che circolano nella maggiore entrata di Cervia e l’assenza di controlli. Oltretutto a breve dovrebbero iniziare i lavori di collegamento di via delle Rose con via Maccanetto, creando una nuova viabilità che «inevitabilmente produrrà un aumento del flusso di autovetture in entrata dalla stessa Maccanetto su via Martiri Fantini». Inoltre, si sostiene, la Martiri Fantini «è carente di segnaletica verticale ed in particolare non vi sono cartelli indicanti la velocità da mantenere».

La via, d’altronde, «è a tutti gli effetti l’ingresso principale di Cervia – sottolinea il gruppo consiliare del Carroccio –, anche dal punto di vista dell’affluenza delle autovetture. Il traffico in entrata potrebbe essere alleggerito creando un sottopasso al posto del passaggio a livello. Fra l’altro la rotonda d’ingresso è anonima e alquanto indecorosa come biglietto da visita della città. Mentre l’accesso alla farmacia comunale è stretto e poco agibile».

La Lega chiede quindi all’Amministrazione comunale «come intende procedere per far sì che le autovetture in transito su via Martiri Fantini non eccedano nella velocità». E ancora, «quali soluzioni sono allo studio per evitare ingorghi e situazioni di pericolo nelle confluenze di via Maccanetto e di via Pacinotti con via Martiri Fantini?». Risposte precise si attendono anche per quanto riguarda le altre problematiche, considerate le lunghe code e l’intasamento della strada in alcune giornate, che creano anche un notevole inquinamento atmosferico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui