Petitti o Sadegholvaad, il candidato lo vuole scegliere il Pd

Inversione a “U” sulla strada delle elezioni comunali: il Pd è pronto a scegliere il candidato sindaco fra Emma Petitti o Jamil Sadegholvaad. Dopo la rinuncia di Moreno Maresi, i dem intendono ripescare i due sfidanti che sembravano ormai fuori dai giochi. Salvo clamorose sorprese, però, niente primarie. Questa volta si andrà alla conta: sarà la direzione del partito a decidere il nome giusto.

Sceglie la direzione Pd

Il tempo stringe e in casa Pd è partita una sorta di resa dei conti ormai non più rinviabile. Questa sera è in programma il tavolo di confronto della coalizione: se non dovesse emergere un nome nuovo sostenuto da tutte le liste (come pare probabile), si tornerà al punto di partenza, cioè ai due candidati della prima ora.

In verità la direzione comunale aveva già effettuato una consultazione interna che ha visto prevalere Emma Petitti. Dalla consultazione però sono stati esclusi i membri di diritto, vale a dire sindaco e consiglieri comunali, il cui voto ribalterebbe probabilmente l’esito, mettendo davanti Jamil Sadegholvaad. Un “dettaglio” non di poco conto: tanto che alcuni esponenti riminesi hanno chiesto e ottenuto l’intervento del Pd regionale per ripristinare il giusto peso delle scelte.

L’articolo completo sul giornale in edicola oggi

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui