Perseguita la ex e i suoi familiari: arrestato dai carabinieri di San Mauro Pascoli, evade dai domiciliari e finisce in cella

I militari della stazione carabinieri di San Mauro Pascoli hanno arretato 32enne, disoccupato, censito penalmente, con le accuse di atti persecutori, violazione di domicilio, violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa ed evasione. Ieri l’uomo aveva preso di mira di nuovo la sua ex compagna che ora vive con sua padre e sua madre. Dallo scorsa fine di luglio l’uomo, già denunciato per vatti persecutori nei confronti della ex, aveva ricevuto un divieto del giudice di avvicinarla. Ma ieri pomeriggio quando i carabinieri sono arrivati a soccorso della donna e della sua famiglia, il 32enne, straniero di origini, stava tentando di entrare con la forza all’interno dell’abitazione delle vittime della sua furia. Con calci e pugni voleva abbattere la porta d’ingresso. L’uomo è stato arrestato e condotto ai domiciliari per attendere l’udienza di convalida delle manette. I militari non si sono fidati del fatto che il 32enne potesse restare in casa ad aspettare l’udienza. In serata lo hanno intercettato mentre era uscito dalla reclusione domestica e si stava di nuovo recando in direzione di casa della ex compagna. A quel punto sono scattate le manette in forma differente. Prima è stato portato nella cella di sicurezza del comando di Cesenatico. Di li, questa mattina, è stato trasferito in carcere a Forlì in attesa di comparire avanti al giudice.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui