“Percuotere la mente”: torna a Rimini la musica chic

RIMINI. In cartellone Tom Walker, Rufus Wainwright, Fabrizio Bosso, gli Echo and the Bunnymann, Bartolomey/Bittmann e un particolare progetto con Massimo Zamboni, Angela Baraldi e Nada dedicato al trentennale dalla caduta del Muro di Berlino.
Grandi voci, interpreti di fama internazionale, musicisti che hanno rotto gli schemi: l’estate in musica di Rimini si accende grazie al ricco programma della nuova edizione di “Percuotere la mente”, la sezione contemporanea della Sagra Musicale Malatestiana, divenuta una delle rassegne più attese da chi preferisce le sonorità ricercate, le contaminazioni tra i generi, le proposte di qualità, da godersi nella cornice raccolta e raffinata della Corte degli Agostiniani.
Sei appuntamenti tra giugno e luglio che si inseriscono nel vasto palinsesto di appuntamenti musicali che segnano il 2019 di Rimini.


Chet to Chet
A tenere a battesimo l’edizione 2019 sarà il teatro Galli che ospiterà “Chet to Chet”, una serata esclusiva che sabato 15 giugno vedrà Fabrizio Bosso, uno dei più grandi trombettisti jazz internazionali, protagonista di un omaggio a Chet Baker. Ad accompagnarlo i JazzInc, una squadra di talentuosi musicisti composta da Alessandro Fariselli al sax tenore, Alessandro Altarocca al pianoforte, Stefano Senni al contrabbasso, Fabio Nobile alla batteria e l’Orchestra Rimini Classica, con gli arrangiamenti di Marco Capicchioni.
Per il primo appuntamento alla Corte degli Agostiniani si accendono i riflettori su una star della musica internazionale: dopo l’enorme successo di “Leave a light on” che l’ha lanciato nel panorama europeo e dopo la hit in duetto con Marco Mengoni “Hola – I say”, il 24 giugno arriva Tom Walker, impegnato in sole due date in Italia (Verona e Rimini). Il cantautore britannico, in cima all’airplay radiofonico negli ultimi mesi grazie all’ultimo singolo “Just you and I”, presenta il suo album di debutto “What a time to be alive” uscito lo scorso marzo.


Echo & The Bunnymen
Da oltremanica arrivano anche gli Echo & The Bunnymen, una delle rock band britanniche tra le più influenti della storia moderna, che salirà sul palco della corte degli Agostiniani lunedì 8 luglio per presentare il nuovo album “The stars, the oceans & the moon”. Nati nei primi anni ’80, hanno collezionato tre dischi d’oro e sono passati alla storia per i singoli di successo “The cutter” e “The killing moon”.
L’improvvisazione jazz, l’anima groove, la tradizione classica si fondono grazie alla sorprendente coppia composta dal violoncellista Matthias Bartolomey e il violinista e suonatore di mandola Klemens Bittmann: una coppia di archi che affronta un inedito percorso da scoprire il 17 luglio, combinando l’energia del rock con l’eleganza della musica da camera.
La caduta del muro
In occasione del trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino, il 23 luglio la corte degli Agostiniani si apre per un evento speciale in esclusiva nazionale: lo spettacolo “Gli angeli sopra Berlino. La nostra vita all’ombra del muro”, che vedrà sul palco un cast inedito e davvero particolare: Massimo Zamboni e la sua band, accompagnati dalle voci di Angela Baraldi, NicoNote e Nada. Sarà l’occasione per ascoltare in una forma completamente nuova e rielaborata, senza derive nostalgiche, grandi capolavori musicali nati intorno alle culture fiorite all’ombra del muro di Berlino prima e dopo la sua caduta.


Rufus Wainwright
Gran finale con una delle voci maschili più grandi della sua generazione: lunedì 29 luglio da New York è atteso Rufus Wainwright. Candidato ai Grammy, negli anni ha collaborato con molti artisti tra cui Elton John, Burt Bacharach, David Byrne, Boy George, Joni Mitchell, Pet Shop Boys.
Per informazioni e biglietti:
0541 704294 – 704296; biglietteriateatro@comune.rimini.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui