Per onorare il nome di Raoul Casadei spuntano molo e piazza

Avanti tutta con il piano per intitolare spazi pubblici a Raoul Casadei. Un percorso tutto da strutturare e per il quale verrà chiesto preliminarmente il benestare della famiglia. Ma intanto si stanno cesellando le idee. Gatteo e Cesenatico stanno pensando di intitolare qualcosa nel proprio territorio, ma anche insieme, senza che una cosa sia in alternativa all’altra.

Raoul Casadei ci andava sempre a passeggiare o a pescare. In futuro quel molo di Gatteo Mare che divide il mare Adriatico dalla foce del fiume Rubicone potrebbe portare il nome del re del liscio. In Comune a Gatteo si è iniziata ad affrontare la questione tra il sindaco Gianluca Vincenzi e i suoi assessori, anche se poi serviranno i pareri di altri enti e il benestare della famiglia Casadei, conditio sine qua non per portare avanti il progetto. Sarebbe un angolo dedicato alla storia del liscio: il molo parte da fianco del Bagno Corrado, dove si balla il liscio all’alba.

L’omaggio di Cesenatico potrebbe essere l’intitolazione della scuola elementare di Villamarina. In questo caso la suggestione sarebbe data da una doppia motivazione: l’edificio scolastico si trova nella frazione dove Raoul Casadei abitava e lui stesso ha lavorato a lungo come maestro elementare.

Le due amministrazioni vorrebbero omaggiare il re del liscio con una intitolazione in un luogo che riguardi entrambi i Comuni. La prima idea era stata di rinominare il viale delle Nazioni, strada nella quale Raoul abitava con i familiari. Ma si è già visto che sarebbe complicato far cambiare documenti a tutti i residenti e alle attività economiche che hanno sede nel lungo viale. E allora si sta pensando a piazza Romagna Mia: il nome è già evocativo del liscio ed è presente una stele che ricorda Secondo Casadei. In più le attività presenti sono pochissime.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui