Per il tiglio di Monteleone sindaca e residenti fanno pace

Riunione a Monteleone per il tiglio della discordia. Un grosso albero pendente toglie alcuni posti auto e la possibilità di vivere una parte di piazza Byron. L’attesa riunione dei residenti con la sindaca riappacifica la piccola comunità. Ma l’associazione “Il Borgo odoroso” non demorde.

Alcuni residenti esasperati avevano anche minacciato di costituire un Comitato per chiedere il cambio di Comune. La riunione di due sere fa ha tolto benzina dal fuoco. Erano presenti in piazza Byron oltre ai 20 residenti: Sara Bartolini e Daniela Dellachiesa (sindaca e vice di Roncofreddo) e la consigliera comunale del posto Elisa Mengozzi. Ma dall’altra parte un’associazione che si batte perché non venga abbattuto il tiglio critica aspramente l’operato della giunta comunale di Roncofreddo.

«È stato fatto girare un comunicato relativo all’intenzione di questa amministrazione di trasformare piazza Byron in un parcheggio: è del tutto falso – informa la sindaca – e chi l’ha divulgato ha contribuito a fomentare la rabbia di tanti, e risponderà delle proprie azioni nelle sedi opportune. Da diversi mesi ormai il borgo di Monteleone soffre il disagio della presenza di un’area interdetta al passaggio a causa di un tiglio di grandi dimensioni che necessita di costante monitoraggio. Il tema del parcheggio, però, è legato alla mancanza di posti auto per i residenti della piazza anche a seguito del ripopolamento del borgo. In loco sono già presenti 5 posti auto, altri ne verranno anche grazie alla regolarizzazione della proprietà catastale di via Comandini. Quello che i residenti chiedono a gran voce è la possibilità di aggiungere 3-4 posti auto nell’area che precede i posti esistenti in piazza Byron. I residenti sono i primi a voler tutelare il luogo e la natura del borgo e hanno condiviso con l’Amministrazione la necessità di coniugare le esigenze di chi vive qui con il rispetto della piazza».

La presidente del “Borgo Odoroso” però non ci sta e replica: «La posizione della fazione pro parcheggio in piazza a Monteleone, ha incassato il beneplacito dell’Amministrazione a perseguire tale “empio” progetto, basato soprattutto su dati falsati e artefatti».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui