Il Comune cerca veterinari da reclutare per sterilizzare e curare i gatti randagi, che a Cesenarico sono diventati numerosissimi. Si punta a creare un vero albo di professionisti a cui affidare questi servizi.

La Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo e quella regionale stabiliscono norme per tutelare e controllare a popolazione canina e felina.

Verso un albo

Ora, nel rispetto del principio di rotazione nell’affidamento di incarichi, l’amministrazione comunale ha deciso di aprire una procedura per raccogliere manifestazioni d’interesse per prendersi cura dei mici feriti e incidentati che vivono in libertà ma anche per limitarne la riproduzione. Non si prevede nessuna procedura selettiva, né una graduatoria, ma più semplicemente si individueranno professionisti nell’ambito dell’affidamento di incarichi aventi carattere di urgenza e non prevedibili.

Chi è interessato all’iscrizione ed è in possesso dei requisiti richiesti potrà in ogni momento presentare apposita domanda per essere inserito nell’albo.

Le prestazioni richieste

Le attività richieste potranno prevedere tanto la sterilizzazione degli animali quanto esami di laboratorio e anche diagnostici strumentali (radiografie, ecografie e così via), interventi chirurgici e altre azioni per garantire la salute degli animali, compreso il ricovero e la degenza post-operatoria dell’animale presso l’ambulatorio veterinario del professionista.

I requisiti necessari

I requisiti richiesti sono la laurea in medicina veterinaria e relativa abilitazione, con l’iscrizione all’albo professionale, il possesso di una clinica veterinaria con possibilità di degenza oppure la possibilità di avvalersi di una clinica veterinaria di colleghi. Nella manifestazione d’interesse vanno specificati gli orari di apertura dell’ambulatorio e la reperibilità da osservare fuori dall’orario di apertura dell’ambulatorio.

Le domande

La domanda dovrà essere indirizzata al Comune (indirizzo Pec protocollo@cert.provincia.fc.it) entro le ore 13 di giovedì 3 dicembre. Sulla base delle adesioni pervenute, verrà costituito l’apposito albo dei medici veterinari, in ordine alfabetico. L’aggiornamento di questo elenco avverrà con cadenza biennale (con riapertura dei termini mediante avviso pubblico). Nell’attribuzione degli incarichi si terrà conto del principio di rotazione e delle tariffe applicate. La mancata accettazione di incarichi conferiti comporterà la cancellazione dall’albo. I veterinari interessati, oltre ad allegare il proprio curriculum vitae, dovranno indicare il tariffario delle prestazioni.

Argomenti:

gatti sterilizzazioni veterinari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *