Peppe Servillo a Piangipane per Crossroads

Due concerti nel weekend del festival jazz regionale Crossroads, il primo al teatro Socjale di Piangipane stasera alle 21.30 con il trio Servillo, Girotto, Mangalavite, e il secondo al Bronson di Ravenna sabato 23 ottobre alle 21.30 con Dj Gruff e Gianluca Petrella.

Il trio di stasera è formato da musicisti ben noti nel panorama jazz e pop italiano, che costituiscono anche metà del supergruppo Uomini in Frac, con il quale reinterpretano i brani di Modugno, Battisti e Celentano. In questa sorta di versione ridotta di quella band si dedicano invece al repertorio di Lucio Dalla, in un concerto pieno di speranza per una definitiva ripresa della vita normale, dal titolo “L’anno che verrà”. Peppe Servillo è il più noto dei tre, soprattutto come leader degli Avion Travel, ma il cantante casertano ha lavorato su molteplici progetti, tra jazz, rock e musica d’autore, misurandosi anche con la recitazione. Il sassofonista argentino Javier Girotto, ormai italiano d’adozione, è uno dei più efficaci interpreti di latin jazz e musica argentina, prima con il suo gruppo Aires Tango, poi come solista. Si può dire altrettanto del suo connazionale Natalio Mangalavite, tastierista noto per le collaborazioni con Paolo Fresu, Horacio Hernandez e Ornella Vanoni.

Biglietti a 20 euro.

Si cambia registro domani sera al Bronson, dove l’hip hop di Dj Gruff incontra il jazz di Gianluca Petrella. Questi due mondi negli ultimi anni sono entrati sempre più spesso in rotta di collisione, trovando un linguaggio comune nell’improvvisazione: quella del jazz con strumenti più tradizionali, e quella dell’hip hop, che ha scoperto come rime rap, elettronica e turntablism si prestino perfettamente allo scopo. Dj Gruff è uno dei padri fondatori dell’hip hop italiano, mentre Gianluca Petrella è tra i più presenti nel jazz italiano: tra le sue collaborazioni le partnership con Enrico Rava, Stefano Bollani, Lester Bowie, Roswell Rudd, Pat Metheny e Sun Ra Arkestra.

Ingresso a 15 euro.

www.crossroads-it.org

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui