È un 40enne tunisino il pedone investito e ucciso a Sesto Imolese

E’ un tunisino classe 1982, residente a Roma, senza famiglia né figli, e senza un lavoro, l’uomo investito e ucciso lungo via Ladello a Sesto Imolese poco prima delle 21 di giovedì da un 50enne imolese alla guida di una Fiat Panda. La vittima stava percorrendo a piedi la strada di campagna stretta e completamente buia che costeggia un canale di scolo e passa a poca distanza dalla frazione di Imola, e si trovava nelle vicinanze dell’incrocio con la strada provinciale San Vitale, quando il conducente dell’automobile, che non si è accorto della presenza dell’uomo al lato della strada, lo ha travolto. I Carabinieri della compagnia di Imola sono riusciti ad attribuire un nome e un’identità alla vittima dell’incidente mortale dopo un giorno di ricerche: l’uomo, infatti, non aveva alcun documento di riconoscimento con sé e nessuno aveva denunciato la sua scomparsa.

Dopo l’incidente l’automobilista si è fermato immediatamente e ha allertato i soccorsi. Per l’uomo, però, non c’è stato niente da fare: l’incidente gli è stato fatale. Sotto shock per quello che è accaduto, il conducente della Fiat Panda è stato assistito dai sanitari del 118 e trasportato al Pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria della Scaletta.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui