Pd Forlì, per la segreteria oltre a Valbonesi in corsa anche Folegatti

FORLI’. Il Partito Democratico cerca la svolta, o almeno, la strada dalla quale ripartire. Dopo l’annuncio del congresso straordinario, inizia ufficialmente la corsa alla nuova segreteria territoriale e comunale e se da una parte il sindaco in carica di Santa Sofia, Daniele Valbonesi, presenterà domani alla Festa de L’Unità di Forlimpopoli, candidatura e il programma, nella sede Pd del capoluogo sono stati tolti i veli al suo “antagonista” e a chi lo affianca per la guida dei “Dem” forlivesi a nome della mozione denominata “Forlì, Romagna, Europa – Insieme per il PD”.

Si tratta, rispettivamente, del 66enne Luigi Folegatti, ex sindacalista Filctem-Cgil, e del 39enne neo consigliere comunale Matteo Zattoni.

Le primarie nei circoli del comprensorio si svolgeranno dall’11 al 29 settembre, poi il 7 ottobre verranno proclamati i nuovi segretari e per guidare il partito sul territorio, succedendo a Valentina Ancarani, la mozione che lancia Luigi Folegatti ha le idee chiare: «Basta con la politica dei personalismi e alle autogiustificazioni seguite all’esito delle ultime elezioni: dobbiamo recuperare il rapporto con le persone, gli iscritti, i circoli, le periferie e i comuni montani con una strategia chiara e unitaria – afferma Folegatti -. Diciamo chiaramente chi siamo e chi vogliamo essere, facciamo sistema su economia, sanità, rifiuti e, soprattutto, gestiamo il partito in modo unitario».

E su quest’ultimo aspetto, Folegatti dopo averlo criticato – «non ho visto uno straccio di idea e proposta, voglio capire cosa ne pensa di Alea e di Asp territoriale» – annuncia: «In caso di vittoria, chiederò a Valbonesi di fare comunque parte della segreteria territoriale»

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui