Pattinaggio, Guarise: conto alla rovescia verso le Olimpiadi

È atterrato a Pechino domenica mattina dopo un viaggio di quasi dieci ore. Con lui, la sua partner sul ghiaccio, Nicole Della Monica, e il resto della spedizione azzurra che venerdì 4 febbraio sfilerà lungo la pista dello Stadio Nazionale per la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici Invernali di Beijing 2022. Prima, però, Matteo Guarise scenderà al “Capital Indoor Stadium” per prendere parte allo short della prova a squadre: «Il 4 con Nicole avremo lo short e, se come nazionale supereremo il turno, il 7 pattineremo il lungo – dice il 34enne riminese che prenderà parte alla sua terza avventura a Cinque Cerchi della carriera – siamo dieci Paesi per tre medaglie. Non sarà facile salire sul podio, ma ci proveremo».

La coppia azzurra ha già avuto modo di provare la pista su cui pattineranno tra meno di 72 ore: «Domenica, dopo una lunga attesa in aeroporto per conoscere l’esito dei tamponi molecolari a cui siamo stati sottoposti, ci hanno portato all’interno del villaggio, nel distretto di Chaoyang, e devo dire che lì l’emozione ha iniziato a farsi sentire perché non è come tutti gli altri Villaggi, lontano dalla città. Qui siamo proprio nel cuore di Pechino: si sentono i rumori della metropoli e si respira proprio il modo di vivere dei cinesi. Oggi (ieri, ndr), invece, abbiamo potuto pattinare sulla pista di allenamento e su quella dove si svolgeranno le gare, la conoscevamo già perché ci eravamo già venuti per una prova di Coppa del Mondo. Hanno cambiato le luci ed è molto più ampia. Diciamo che le sensazioni sono buone, è la nostra ultima Olimpiade insieme e quindi vogliamo godercela a pieno».

Dalla gara a squadre a quella individuale di venerdì 18 e sabato 19 febbraio: «Lo short sarà un usato sicuro (ride, ndr). Pattineremo sulla famosa canzone dei Beatles “Let it be”. Rispetto ai vecchi esercizi qualcosa è stato modificato, ma per la maggior parte gli elementi sono sempre gli stessi. Per quanto riguarda il libero abbiamo scelto “Your song” che fa parte della colonna sonora del musical Moulin Rouge. Ripeto, questa volta l’obiettivo è quello di godersi tutto quello che arriverà».

A poche ore dalle sue terze Olimpiadi Invernali, a Matteo Guarise arriva anche il grande in bocca al lupo dell’assessore allo Sport del Comune di Rimini, Moreno Maresi. «Mentre oggi (ieri, ndr) il Sole 24 Ore ha inserito Rimini al 15° posto nella classifica delle città italiane con più atleti olimpici, nei prossimi giorni ci attendono emozioni importanti: Matteo Guarise, il giovane pattinatore su ghiaccio riminese classe 1988, sarà in gara nell’esercizio short e nel libero, sotto la musica di “Let it be” dei Beatles e di “Your song” dalla colonna sonora di Moulin Rouge. Matteo è stato il primo riminese della storia a partecipare a un’Olimpiade invernale, e, considerando che con il volo diretto verso la Cina arriverà a 3 partecipazioni ai Giochi invernali, ha raggiunto un risultato ancora più straordinario, facendo accarezzare alla nostra città sogni che fino a prima sembravano irrealizzabili. È una delle tante testimonianze sportive del nostro territorio, da parte di tutti i riminesi faccio un grande in bocca al lupo a Guarise».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui