“Passatelli in Bronson”, con la musica online è sempre festa

RAVENNA. Dopo aver annullato in questo critico 2020 il festival estivo “Beaches brew” e aver rimandato a marzo 2021 quello autunnale “Transmissions”, Bronson produzioni non si rassegna ad annullare anche il “fratellino minore” Passatelli in Bronson, che si terrà, online, dal 18 al 20 dicembre. Il più piccolo e locale dei festival organizzati da Bronson, giunto alla decima edizione, gode ormai di un suo spazio rilevante, che conta anche sul clima festivo in arrivo, e sull’abbinamento con i passatelli, nel nome e nel piatto del pubblico presente. Nonostante le limitazioni di questo periodo, non si è voluto rinunciare nemmeno a quest’aspetto, quindi chi vuole potrà ordinare passatelli, o altro, e farseli consegnare a casa tramite il Bronson cafè. Mangiare i passatelli a casa guardando un concerto online sarà un’esperienza nuova, e speriamo unica, da ricordare divertiti tra dieci anni.

Altra novità è l’acquisto di biglietti “Up to you”, acquistabili sulla piattaforma Dice.fm, per assistere ai concerti: questa formula prevede che il costo sia deciso dall’acquirente, da zero in su; una sorta di offerta libera, quindi.

Veniamo al programma del “festival delle Feste”, come lo definiscono gli organizzatori: tramite la pagina facebook del Bronson ci saranno nelle tre giornate un dibattito, tre presentazioni di libri e i concerti dal vivo con sei set diversi.

Live da Nashville

Protagonisti cinque gruppi italiani e un ospite internazionale, Ron Gallo, che sarà collegato da casa sua a Nashville sabato 19 dicembre. Il cantautore americano è un simbolo dei tempi attuali, in cui tutte le barriere tra i generi sono crollate: pop, punk, garage, musica indiana e new wave sono alcune delle influenze riconosciute nel suo stile, ma i quattro singoli pubblicati la scorsa estate, che annunciano l’album “Peacemeal”, previsto per la primavera 2021, sono più orientati a hip-hop e r’n’b.

Gallo è anche antesignano della musica dal vivo in streaming, essendo stato il primo in America a usare questa modalità in marzo scorso durante il primo lockdown; ha poi creato un vero e proprio festival in streaming, dal titolo “Really nice festival”, che prende in nome dalla sua etichetta Really nice records.

Gli altri concerti

Il programma dei live comincia però venerdì 18 dicembre alle 21 con i punk rocker ravennati Sunset Radio, che presentano il nuovo Ep dopo aver girato il mondo in tour, e con il duo bolognese So Beast, noti per i loro concerti “psichedelici e anarco-eclettici”. Sabato 19, sempre dalle 21, oltre a Gallo vedremo gli emergenti padovani Post Nebbia, che presentano il nuovo album “Canale paesaggi”. Domenica 20 dalle 17 la band garage punk mantovana Bee Bee Sea e i riminesi Marrano, che hanno appena pubblicato il secondo album “Perdere”, dalle sonorità grunge, garage punk e industrial.

Incontri e libri

Oltre ai concerti, venerdì 18 alle 17 si parla di “Una nuova filiera della musica in Emilia Romagna” in un dibattito con Cinzia Cazzoli (Responsabile settore Investimenti e spettacolo), Giuseppe Mariani (Trasporti Eccezionali), Gabriele Gianpichetti (Locomotiv/Freschissimo) e Chris Angiolini (La Zona D’Ombra), moderati da Pierfrancesco Pacoda. Completano il programma tre presentazioni di libri: venerdì 18 alle 18 “Scrivere di musica” con gli autori Rossano Lo Mele e Francesco Farabegoli della rivista Rumore, Sabato 19 alle 17 “Bologna 1980. Il concerto dei Clash in piazza Maggiore” con gli autori Oderso Rubini e Ferruccio Quercetti, e alle 18 “Shock antistatico. Il post punk italiano” con l’autore Stefano Gilardino.

Info 333 2097141

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui