Pasqua col pienone e Pasquetta pure. Nonostante le nuvole. Spiaggia e centro storico presi d’assalto, decine di migliaia di presenze. Il sindaco Andrea Gnassi traccia un bilancio molto positivo: “Un ottimo battesimo di stagione, Rimini è già in piena forma per l’estate; siamo solo all’inizio della stagione dei ponti”. Incoraggianti anche le previsioni per il ponte del 25 aprile.

Le nuvole di Pasquetta non hanno gettato ombre sul weekend festivo caratterizzato come da previsioni da decine di migliaia di presenze turistiche, tra spiaggia e centro storico, tra sport, cultura ed enogastronomia. E non hanno neppure scoraggiato i tanti partecipanti al Somarlungo, la biciclettata organizzata da Zeinta de Borg da Marino centro alle Grazie, passando per il teatro Galli insieme agli alpini.

Un ottimo battesimo per questa “stagione dei ponti” della primavera riminese, quindici giorni tra Pasqua e il 5 maggio che rappresentano una preview della prossima stagione estiva, grazie all’offerta di eventi e di esperienze proposta da pubblico e privato e con il sistema dell’accoglienza e dell’ospitalità già in funzione a pieno regime. Il sole e le temperature gradevoli che hanno contraddistinto gran parte del weekend pasquale hanno consentito di confermare e spingere le positive previsioni della vigilia, che ha visto oltre settecento strutture alberghiere già operative. Un bellissimo colpo d’occhio sulle spiagge e sul lungomare, presi d’assalto da riminesi e turisti, così come nel centro storico, dove musei, Domus e Teatro Galli hanno tenuto le porte aperte ai visitatori curiosi di scoprire le bellezze artistiche e storiche della nostra città.

Le presenze sono state trascinate anche dai molteplici appuntamenti ospitati in città, dal meeting Fraternità di CL (5.500 partecipanti) ai tanti eventi sportivi, a partire dal Paganello, il torneo di Frisbee che quest’anno ha fatto registrare numeri record, con 122 squadre iscritte ed oltre 1.500 atleti partecipanti tutto il mondo, ospitati in una ventina di strutture alberghiere. Grandi numeri anche per il Trofeo Internazionale di Calcio Adriatico, il secondo torneo internazionale di calcio giovanile tra i 9 e 18 anni più partecipato al mondo. L’edizione 2019 – andata in scena da venerdì a domenica su 21 campi del territorio di cui 13 riminesi, con finale allo stadio Romeo Neri – ha coinvolto 250 squadre in rappresentanza di 11 nazioni, con 20.000 presenze turistiche nei tre giorni (di cui il 90% nelle strutture alberghiere di Rimini nord e sud).

Argomenti:

gnassi

PASQUA

rimini

turisti

vacanze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *