Parafernalia, Quagliarini per una notte al Carburo

Parafernalia, Quagliarini per una notte al Carburo

IMOLA. Postrivoro è mutato già da un po’ in Parafernalia. Come le donne romane che portavano con sé quelle piccole cose di valore che non rientravano nella dote ma costituivano il loro personalissimo tesoro (parafernalia appunto), così quel collettivo di appassionati da un lato e professionisti del cibo che dal 2012 aveva dato vita a Postrivoro, ha portato con sé il meglio di quell’esperienza e lo ha trasformato inventando nuovi eventi in nuovi ed inediti luoghi. Come quello che si svolgerà a bordo pista, ovvero nel ristorante Carburo all’interno dell’Autodromo di Imola il prossimo 19 ottobre, già ribattezzato “Parafernalia mediterranean bar” .
La formula
Cinquanta ospiti siederanno al tavolo di questo “garage-box” per gourmet con i cocktail del mixologist Oscar Quagliarini, la cucina del vietnamita-canadese Allen Huynh e la musica di Morena Andalò, che da padrona di casa del Clandestino alla sua vocazione originaria. Come accadeva per il “parente” non lontano Postrivoro, anche il Parafernalia bar aprirà per una sola sera. Al bancone e ai tavoli immersi in un’atmosfera singolare data anche dall’ambiente che si affaccia sull’asfalto del celebre circuito si incontreranno il barman Oscar Quagliarini, lo chef Allen Huynh direttamente dalle cucine de La Francescana di Bottura e la ristoratrice dall’anima punk Morena Andalò. Filo conduttore della serata sarà lo spirito mediterraneo di Gin Mare reinterpretato dai protagonisti in cucina e al bancone.
Primo di tre
«Il Parafernalia Mediterranean Bar prende ispirazione dalla giornate di pioggia sul mare. Quando il sole finisce, ma ne hai un ricordo vivido e cerchi di spiaggiare le tue energie ad un banco o con una cena grandiosa ma informale –spiega Enrico Vignoli, presidente dell’associazione RAW Magna organizzatrice dell’evento e di molti altri –. Cerchiamo di allentare le tue tensioni, cerchiamo di portare un incontro tra il più ammaliante bartender italiano e uno chef dal talento cristallino e da una sensibilità gastronomica unica nel suo genere. Gin Mare sarà il nostro mentore e Fenice Catering il nostro ospite irrinunciabile». Inoltre, dice sempre Vignoli, l’idea è quella di moltiplicare il Parafernalia bar, con altri due insoliti luoghi da esplorare, l’importante sarà ancora una volta il contrasto, e non mancheranno le sorprese.
I protagonisti
Allen Huynh è nato in Canada ma è di origine vietnamita la sua multiculturalità vive di conseguenza anche nei suoi piatti. Arrivato in Italia nel 2014 grazie ad un progetto congiunto tra il George Brown College e la scuola di cucina di Colorno Alma, si è perfezionato a Villa Crespi con Antonino Cannavacciuolo e poi all’Osteria Francescana dove si trova tuttora. Il bartender Oscar Quagliarini dal 1997 dice la sua dai banconi dei più importanti cocktail bar del mondo e quello che sa lo insegna anche in Russia, Belgio, Olanda, Germania, Francia e Singapore. Adrià e Thierry Marx sono gli chef che segue e dai quali prende nuovi spunti, per dire. Lavora con fiori, spezie e profumi e produce da sé le essenze che utilizza nelle sue ricette. La musica non sarà un optional, e sarà affidata a Morena Andalò che dal 1988 è la titolare dello storico locale Clandestino di Faenza. Cuoca, allevatrice di galline, bar lady, creativa senza barriere di sorta. Negli anni, e tuttora, ha invitato nel suo locale gruppi punk da oltreoceano anticipando mode e tendenze; per la serata del 19 ottobre sarà la curatrice dell’atmosfera sound. La quota di partecipazione all’evento è di 90 euro ed è bene sapere che le attività dell’associazione RAW Magna sono riservate ai soci.nLe prenotazioni su www.postrivoro.it

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *