Paolo Marzocchi al teatro Galli per la Sagra Malatestiana

Al teatro Galli lo sguardo è rivolto all’est dell’Europa. Questa sera dalle 21, per la Sagra musicale malatestiana, il pianista e compositore Paolo Marzocchi accompagnerà il pubblico lungo il suo recital intitolato “East side story”, tra danze popolari e rapsodie e tra Béla Bartòk e Franz Liszt.

Nato a Pesaro nel 1971, Paolo Marzocchi è di formazione classica, ma si è dedicato alla composizione in tutte le sue forme, dal teatro, al cinema, alla radio, fino alle sperimentazioni con altri linguaggi, collaborando con artisti di fama internazionale. Lui stesso spiega così la scelta di questa parte del continente: «La musica d’arte si è da sempre nutrita della musica popolare, e si può sicuramente dire che la musica dell’Europa dell’est, con la sua ricchezza e vitalità, è forse tra tutte quella che ha stimolato maggiormente la fantasia dei compositori classici e contemporanei. Bartòk in particolare parlava delle melodie popolari, da lui raccolte e registrate a centinaia su rulli di cera con i primi rudimentali fonografi, paragonandole a pietre preziose che il compositore deve incastonare in una montatura che ne esalti la bellezza senza mai nasconderne la bellezza».

Ma il recital non si ferma ai due grandi compositori ungheresi e procede con le “Five Albanian folksongs”, scritte da Marzocchi, che le spiega come «canzoni d’amore, di quelle che si eseguono nelle feste e nei matrimoni, qui ordinate nella classica alternanza di un brano veloce e uno lento».

Info: 0541 793811

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui