Padel, a Forlì un grande week-end ricordando Luca Rosaldi

Lancia la volata finale il “Padel Tour 2022”, circuito di tornei Open organizzato dal comitato Fit Emilia Romagna in collaborazione con Match Point e Net-Gen. I campi del Raketown Park Forlì ospitano infatti sabato 8 e domenica 9 ottobre una competizione maschile e una femminile (1500 euro il montepremi complessivo), terzultimo appuntamento in calendario. Nei due fine settimana successivi sarà la volta del torneo al Zero51 Padel & Beach di Casalecchio, dal 14 al 16 ottobre (info: 327 6630580), e della tappa al Centro Padel Piacenza, dal 21 al 23 ottobre (349 5606147). Tra le pareti delle “gabbie” forlivesi a partire da sabato si daranno battaglia a colpi di pala 15 coppie maschili, nel ruolo di principali favoriti il faentino Jacopo Bagnaresi e il ravennate Alan Maldini, in passato già protagonista ad alto livello nel tennis e poi nel beach tennis, entrambi classificati 2.2, che entreranno in scena direttamente nei quarti di finale. Subito dietro nel seeding figurano l’altro 2.2 faentino Federico Cicognani e il 2.4 forlivese Roberto Zanchini, seguiti dal binomio composto da Ivano Martelli (2.4) e Manuele Tedioli (2.3) e dai “padroni di casa” Alessandro Zecchini (2.4) e Fabrizio Flamigni (2.4), ai quali il giudice arbitro Marco Gatti ha attribuito la quarta testa di serie. Non mancano comunque gli aspiranti a un ruolo da outsider, tra i quali il duo formato da Andrea Patracchini (2.1), secondo nella classifica del circuito con 250 punti grazie alle affermazioni nei tornei a The Wall Ravenna e al Sun Padel Riccione, e dallo spagnolo Rafael Ayllon Tejero (4.Nc). Si disputa tutto domenica invece il torneo femminile, con occhi puntati in particolare sulle 2.4 Erika Morello e Silvia Trassinelli, finaliste nella tappa di apertura del tour al Wonderbay San Marino, sul tandem Cristina D’Ettorre (3.1) e Silvia Bonori (2.3) e sul duo formato da Chiara Sasdelli (2.3) e Matilde Danieli (3.2), vincitrice del torneo al Sun Padel Rimini e leader della graduatoria femminile, proprio davanti alla sua compagna di avventura in questa competizione.

Nel nome di Luca Rosaldi

Oltre alle sfide decisive per il torneo Open, la giornata di domenica vedrà un momento forte e particolarmente sentito da tutta la comunità del Raketown: nel pomeriggio verrà infatti intitolato ufficialmente uno dei nuovi campi a Luca Rosaldi, giovane forlivese grande appassionato di padel che frequentava quotidianamente il centro sportivo di via Lunga, prematuramente scomparso all’età di 39 anni in un tragico incidente stradale a inizio agosto. Alla cerimonia di scopertura della targa – fanno sapere gli organizzatori – sarà presente anche la moglie Simona. Il regolamento del circuito (varato dal delegato padel regionale Michele Cotelli), rilanciato dopo due anni di stop forzato a causa del coronavirus, prevede l’assegnazione di 100 punti ai vincitori del torneo, 75 ai finalisti, 50 per i piazzati in semifinale e 30 nei quarti. Sulla base della classifica al Master finale si qualificheranno i migliori 32 giocatori e le 16 migliori giocatrici.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui