Ottavia Piccolo nei panni di Elda Pucci, eroina antimafia

Mai momento più adatto di questo, dopo l’arresto del boss Messina Denaro, per parlare di mafia. E questa sera dalle 21.30 il teatro Goldoni di Bagnacavallo ospita lo spettacolo “Cosa Nostra spiegata ai bambini”, con protagonista Ottavia Piccolo accompagnata dalle musiche di Enrico Fink, eseguite dal vivo dai Solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo.
Lo spettacolo – preceduto alle 16 da una tavola rotonda con l’attrice nella sala di Palazzo Vecchio, in cui l’attrice sarà intervistata da Carlo Giannelli Garavini, responsabile di Libera Ravenna – è in cartellone in una cinquantina di piazze in Italia, ed è una coproduzione Officine della Cultura, Argot Produzioni, Teatro Carcano, con testo di Stefano Massini per la regia di Sandra Mangini. Organizza l’Anpi di Bagnacavallo, la cui presidente Valentina Giunta si dice particolarmente orgogliosa di poter avere a Bagnacavallo Ottavia Piccolo per ben due eventi in una sola giornata.
Quanto allo spettacolo, «l’idea è di Stefano Massini – racconta Piccolo –. Ha scoperto la storia di Elda Pucci, una donna che nell’83 è stata sindaca di Palermo dichiarando guerra agli interessi mafiosi. Quando Massini mi ha parlato di lei mi sono andata a riguardare la vicenda, che un po’ ricordavo, di una donna dai sani principi nella Palermo delle sanguinose guerre di mafia di quegli anni. Stefano l’aveva scritta nel suo modo apparentemente semplice ma in realtà molto profondo e quindi l’abbiamo messa in scena».
A Palermo, il 19 aprile 1983, per la prima volta nella storia della città, una donna, Elda Pucci, la Dottoressa, è eletta sindaca. Nel mese di aprile di un anno dopo Elda Pucci è sfiduciata. A distanza di ancora un anno, il 20 aprile del 1985, la sua casa di Piana degli Albanesi salta in aria spinta da due cariche di esplosivo.
Il titolo della pièce, che non è uno spettacolo per i piccoli, è una citazione della stessa Pucci secondo la quale se riuscissimo a spiegare ai grandi Cosa Nostra come si fa con i bambini tutto sarebbe diverso.
Ingresso 15 euro.
Info: 389 0003321

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui