Ospedali romagnoli a livello rosso: terapie intensive in aumento

RIMINI. L’Ausl Romagna ha stilato il nuovo report per la settimana che va dal 22 sui casi di Covid di residenti diagnosticati sul territorio romagnolo. Si sono verificate 4.178 positività su un totale di 39.746 tamponi eseguiti; si osserva quindi un tasso di positività del 10,5 per cento, evidenziando, anche in questa settimana, una diminuzione del trend dei nuovi casi positivi, nel territorio romagnolo. Per quanto riguarda l’indicatore relativo alle persone ricoverate, su tutta la Romagna, a lunedì 29 marzo, si registra la quota di 747 ricoveri, con una diminuzione di 33 ricoverati rispetto alla settimana precedente. mantenendo l’azienda all’interno del livello rosso del Piano ospedaliero Covid; mentre i riempimenti nelle terapie intensive sono in leggero rialzo, sia in termini assoluti che percentuali.

“I dati di questa settimana confermano  una lenta flessione della circolazione del virus – commenta Mattia Altini, direttore Sanitario di Ausl Romagna – a cui come sappiamo, corrisponderà nei prossimi, 15 giorni un riduzione dell’occupazione dei posti letto,  progressiva prima nei reparti medici Covid, in seguito sui reparti Sub intensivi ed infine nelle Terapie Intensive, che al momento, confermano la permanenza ad un livello rosso”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui