Gli operai della Basilicata tornano al lavoro a Riccione

RICCIONE. Ripartono oggi i lavori per la passeggiata Goethe e Shakeaspeare, sul lungomare di Riccione. Il cantiere era rimasto chiuso ieri, perché alcuni lavoratori provenienti dalla Basilicata, non si erano presentati in cantiere per paura di doversi mettere in quarantena una volta tornati a casa.

L’episodio, ricorda il Comune di Riccione, è nato a causa dell’ordinanza sul coronavirus emessa dal presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi che stabiliva la quarantena per chi tornava in regione da Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Liguria. Poi, però, Bardi ha limitato l’ordinanza solo agli studenti.

La ditta Lucos di Sansepolcro (in provincia di Arezzo) che sta effettuando i lavori e aveva assunto manodopera al sud, ha assicurato la ripresa dei lavori. «È ovvio che non avevamo scelta – spiega l’amministratore unico della Lucos, Cosimo Luzzi –. Se c’è un’ordinanza che ordina la quarantena non posso certo costringere i miei operai a venire a lavorare. Noi seguiamo le regole in tutto e per tutto ma ora, con la modifica dell’ordinanza, i lavori riprenderanno».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui