Omicidio di Civitella, Daniele Severi resta in carcere

Rimane in carcere Daniele Severi, il 63enne fermato come indiziato di delitto per la morte del fratello Franco, trovato decapitato in un dirupo a pochi metri dalla sua abitazione il 22 giugno. Il giudice per le indagini preliminari Giorgio Di Giorgio ha convalidato il fermo della Procura. Questa mattina Daniele Severi ha ribadito la sua innocenza. Ora gli avvocati difensori, Massimiliano Pompignoli e Maria Antonietta Corsetti presenteranno domanda di scarcerazione al tribunale del Riesame.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui