Olindo Guerrini, ecco l’edizione definitiva dei “Sonetti romagnoli”

Al termine di un lungo lavoro preparatorio iniziato già alla vigilia del 2016, anno in cui si celebrò il centenario della morte di Olindo Guerrini, l’Associazione Amici di Olindo Guerrini – formatasi per l’occasione, e coordinatrice di oltre sessanta eventi celebrativi nel corso di quell’anno – è finalmente lieta di annunciare la pubblicazione di un’opera che in qualche modo costituisce la “summa” degli sforzi fatti per onorare il grande poeta e intellettuale romagnolo. A partire dai primi di marzo, vedrà infatti la luce l’edizione critica “definitiva” dei Sonetti Romagnoli, l’opera più celebre e diffusa di Guerrini. Uno splendido volume edito da Longo, un’opera che conta 850 pagine, commentata e curata da uno studioso quale Renzo Cremante (insigne professore dell’Università di Pavia) che ha coordinato uno staff di studiosi per dare vita ad un’edizione critica dei Sonetti davvero imponente. La prima edizione dei Sonetti Romagnoli di Olindo Guerrini (1845-1916), curata dal figlio Guido nel 1920, contiene i soli testi dialettali (con alcune modifiche effettuate dal curatore) con la traduzione solo di alcuni vocaboli.

Questa nuova edizione, curata dal professor Cremante con la collaborazione di Carlotta Sgubbi, Franco Gabici e Giuseppe Bellosi, restituisce le stesure originali dei sonetti, desunte dagli autografi e confrontate con i testi pubblicati nel 1920. Di tutti i sonetti viene fornita la traduzione italiana. Il prof. Renzo Cremante ha poi redatto, per ogni sonetto, un commento dettagliatissimo, verso per verso, spiegando tutti i riferimenti agli eventi storici, ai personaggi, alle località ricordati nei sonetti e illustrando i debiti letterari di Guerrini nei confronti di grandi poeti come Giuseppe Gioachino Belli, Carlo Porta e altri. Ne esce un lavoro esaustivo di straordinaria importanza, che mette in luce come i Sonetti romagnoli siano un’opera di rilievo nazionale nel panorama poetico italiano fra Otto e Novecento.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui