Olimpiadi, Beach Volley: Rossi e Carambula, dall’illusione all’incubo

Seconda sconfitta per il cesenaticense Enrico Rossi e l’italo-uruguagio Adrian Carambula nel Girone C di beach volley delle Olimpiadi. Gli azzurri sono passati dalla grande illusione del primo set, con 4 set-point annullati, all’incubo del secondo, con i qatarioti Cherif/Ahmed, che hanno poi dominato, andando a vincere 2-0 (24-22, 21-13). Per non uscire subito, Enrico Rossi e Adrian Carambula saranno costretti allo “spareggio” contro gli svizzeri Heidrich/Gerson nella terza e ultima partita del girone eliminatorio, in programma venerdì 30 luglio alle ore 10 di Tokyo, le 3 di notte in Italia. Oggi gli azzurri si sono inchinati a quella che forse, in questo momento, è la coppa più forte del Mondo. Però nel primo set Rossi e Carambula hanno dato spettacolo, restando attaccati nel primo set fino al 6-8 e poi mettendo la freccia: 10-8 prima e 13-11 poi. Il break qatariota vale il pareggio, ma Rossi piazza due muri per il 15-13 e Carambula contrattacca per il 16-13. L’Italia perde uno dei tre break (schiacciata fuori di Rossi sul 19-17) ma si issa comunque sul 20-18. Rossi però mette fuori la battuta (20-19) e poi schiaccia fuori la comoda palla-set. Di set point ne arrivano altri due, tutti annullati dai fenomenali qatarioti, con Cherif che sul 22-22 va a murare Rossi e poi lo induce all’errore sull’attacco successivo per il 22-24. Secondo set senza storia: i qatarioti vedono Rossi, perfetto fino al 19-16, in difficoltà emotiva e servono su di lui. Il cesenaticense fatica e i qatarioti volano prima 4-1, poi 8-3, infine 14-7, concludendo 21-13 un secondo set a senso unico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui