Le nuvole di Pasquetta fanno fare il pieno di turisti a San Marino

SAN MARINO. I commercianti la chiamano «boccata di ossigeno». E ringraziano le nubi che si sono addensate sulla Riviera durante il primo ponte primaverile. Le temperature piuttosto fresche per il periodo e la pioggia caduta durante la prima mattina di ieri hanno infatti tenuto i turisti alla larga dalla spiaggia, facendoli salire sul Titano. Sia nella giornata di domenica, Pasqua, che in quella di ieri, Pasquetta, si sono registrate file verso i parcheggi che portano al cuore di San Marino e traffico lungo le strade, in particolare sulla superstrada.

Tantissimi villeggianti, tra cui si segnalano moltissimi italiani ma anche davvero tanti stranieri, hanno approfittato del servizio delle navette per raggiungere il centro storico. Le associazioni dei commercianti, rilevando che si tratta di un periodo in cui «ormai da tempo» si è registrata una «consistente contrazione della spesa», hanno riscontrato una «buona presenza» di villeggianti. I turisti, cogliendo l’occasione del tempo a dir poco variabile, hanno potuto così passeggiare alla scoperta di San Marino, dando così lavoro ai negozi con un po’ di shopping, e a bar e ristoranti.

Nessun dato ufficiale

Per i dati complessivi sulle presenze in centro storico si dovrà attendere il lavoro della Segreteria al turismo ma si può già anticipare che la stagione dei ponti è partita con il piede giusto. Le aspettative per le prossima settimane sono ottime. Si stima infatti che potranno arrivare altre soddisfazioni importanti per l’economia locale grazie al ravvicinato lungo ponte del 25 aprile (con un solo giorno di ferie si può stare a casa da giovedì a domenica) e anche per quello successivo del primo di maggio, festa dei lavoratori (che cade di mercoledì).

Il meteo

Le previsioni meteo per i prossimi giorni annunciano di nuovo tempo incerto e questo potrebbe rappresentare un valore aggiunto per il Titano. Chi lo ha scoperto ieri comunque si è detto pienamente soddisfatto, andando ben oltre l’aspettativa di un ripiego alla Riviera.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui