Nuovo direttivo per Croce Verde del Rubicone: più donne e giovani

Novità e iniziative dopo l’assemblea e la riunione del nuovo direttivo della Croce Verde. Le novità: più presenza femminile, nuova convenzione con Gatteo, ricerca di un locale per ricovero mezzi, acquisto di una nuova ambulanza e preparativi per il trentennale.

C’è fermento attorno al sodalizio nato a Gambettola nel 1992, che dopo qualche anno aveva aperto una sezione a Roncofreddo e che attualmente serve 5 Comuni dell’area Rubicone. Oltre a Gambettola e Roncofreddo è infatti operativo a Gatteo, Longiano e Montiano. Ad oggi conta 150 soci: un centinaio i volontari attivi e il resto ordinari e benemeriti. Nei giorni scorsi si sono svolti prima l’assemblea annuale con rinnovo delle cariche triennali e poi il direttivo con la distribuzione degli incarichi, con una maggiore presenza femminile e un’età media più bassa.

Presidente è stato confermato, per il terzo mandato, Gianfranco Pichierri di Montiano, vice vicario Fabio Poletti di Cesena, vice e segretaria Patrizia Bianchi di Cesena, tesoriere-amministratore Bruno Gobbi di Gambettola. Responsabile della sezione di Roncofreddo è Giorgia Golinucci di Longiano, responsabile della protezione civile Andrea Mengozzi di Gatteo, portavoce dell’assemblea è Giuliano Gasperini, ex sindaco di Montiano. Completano il consiglio Luca Mancini di Longiano e Gaetano Magnetti di Gambettola. Il collegio dei probiviri è tutto in rosa: Anna Maria Andreacchio, Mara Zamagni e Sabrina Bocchini. Confermato il direttore sanitario: Giuseppe Sarnataro, mentre neo revisore dei conti è Giorgia Falzaresi.

«Il 2020 e il 2021 sono stati anni impegnativi per l’emergenza Covid – afferma Pichierri – Il 2021 sarà un anno determinante. Innanzitutto stiamo acquistando una terza ambulanza e così il numero totale dei mezzi arriverà a 9. Vogliamo aumentare il numero dei volontari e faremo una campagna apposita. Nel frattempo abbiamo stretto un’innovativa convenzione con il Comune di Gatteo per la protezione civile e stiamo cercando in questo comune anche un’eventuale terza sede. A Gambettola invece stiamo cercando un deposito automezzi visto che arrivando a 9, qualche mezzo rimane fuori».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui