Nuovi “gestori” per barche museo, presepe e teatro di Cesenatico

Trascorsi dieci anni, l’alzata delle vele sulle barche del Museo galleggiante della marineria, come pure la manutenzione ordinaria dei dieci scafi che lo compongono, torna a essere fatta dal Comune. Attraverso la società “in house” Cesenatico servizi srl, le cui quote sono per intero possedute dall’ente locale. Lo stesso avverrà per l’allestimento del Presepe della marineria, formato da 50 statue (a grandezza naturale, in legno scolpito e tela drappeggiata e cerata), che ogni anno a dicembre sono montate sulle tolde delle barche tradizionali da pesca e da viaggio dell’alto e medio Adriatico, musealizzate e alle fonda nel tratto superiore del porto canale. Sempre in capo a Cesenatico Servizi srl c’è anche il lavoro di assistenza tecnica e movimentazione macchine del Teatro comunale.

Per quanto riguarda le barche d’epoca, i servizi affidati per dieci anni a Gesturist spa, in seguito all’accordo di scissione siglato a inizio 2011, sono scaduti. Con questa nuova assegnazione, si dovrebbe mantenere continuità e omogeneità di gestione in quanto “Cesenatico Servizi srl”, svolge già per conto del Comune di Cesenatico l’attività di “global service”, vale a dire le manutenzioni scolastiche, degli edifici e degli impianti sportivi comunali, le sistemazioni stradali ordinarie, la pubblicità, il verde pubblico, per finire con la gestione del patrimonio affidatole dal Comune in tutto per un importo di 3,018 milioni di euro. Per questi servizi aggiunti sono stati riconosciuti alla società pubblica “in house” 98mila euro per le spese del personale.

Nell’insieme i tre servizi che sono stati acquisiti da “Cesenatico Servizi” richiedono una particolare perizia, esperienza e preparazione, per quanto riguarda il personale impiegato: sia per il teatro (un addetto) sia sulle barche galleggianti del museo (due addetti). Qui oltre ad alzare e abbassare le vele, si dovrà prestare estrema attenzione alle condizione meteorologiche (soprattutto a non essere sopraffatti dalle raffiche di vento che potrebbe strappare via vele, sartie e stralli); ad armare e disarmare pennoni, tenere in ordine le vele e fare la tinteggiatura; aver cura della strumentazione di bordo; aver riguardo alla conservazione e alla manutenzione degli scafi: fasciame, sovrastrutture, tavolato di coperta, fiancate, capo di banda, ormeggi. Sempre al personale di Cesenatico Servizi spetterà mantenere le statue e allestirle ogni anno a Natale in quell’unicum rappresentato dal “Presepe galleggiante della marineria” (che dal 5 dicembre al 9 gennaio 2022 quest’anno vedrà andare in scena la 36ª edizione).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui