Nuove controversie con Anas, la Cmc in allarme

Nuove controversie con Anas rischiano di mettere in difficoltà il colosso Cmc. I commissari che stanno valutando il concordato di “Empedocle 2” – la società creata dal gruppo per la commessa siciliana da quasi 1 miliardo sulla statale 640 “Strada degli Scrittori” – hanno posto un alt alla procedura, per via di 60 milioni di euro che mancherebbero ancora all’appello. Origine di tutto è ancora una volta un braccio di ferro con l’azienda italiana delle autostrade. La cooperativa ravennate del cemento sta infatti incontrando non poche difficoltà per l’esecuzione dei lavori sull’Agrigento-Caltanissetta. Da tempo la coop di via Trieste ha presentato ad Anas una perizia di variante rispetto al progetto originario, con un aumento di circa 60 milioni di euro (di cui 45 per una variante dell’opera e altri 15 come riserve). Tuttavia, nonostante diversi incontri e contrattazioni – che hanno portato la cifra dai 90 milioni aggiuntivi inizialmente previsti agli attuali 60 – da Roma non è mai giunta l’approvazione a quel documento, mettendo di fatto in stallo uno dei progetti più importanti e di maggior valore attualmente in pancia a Cmc.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui