Nuova Marecchiese, Valmarecchia Futura: “Una firma sul nulla”

“La politica venerdì si allontanerà ancora di più dai bisogni di cittadini e imprese della Valmarecchia. Se i sindaci e la Provincia firmeranno il ‘protocollo del nulla’ sulla mobilità e viabilità, compiranno un passo che li separerà ulteriormente dal disagio vissuto dalle comunità che si affacciano sulla Marecchiese, dall’Alta Valmarecchia fino al mare”. A spiegarlo è il comitato Valmarecchia Futura in merito all’incontro che si terrà proprio venerdì 19 febbraio tra amministrazioni locali e Provincia in merito alle modifiche da apportare alla provinciale 258. secondo il comitato si arriverà quindi a una firma “priva di impegni sostanziali, che rigetta la possibilità di una nuova strada e che immagina by-pass lungo l’attuale tragitto. Quali? Dove? Con quali tempi e soldi? Con quali benefici? Ai progetti proposti dalla gente, la politica risponde con impegni generici, tralasciando in questa fase attori fondamentali come Regione e Anas”. E da Valmarecchia Futura chiedono “un chiaro ed esplicito coinvolgimento della Regione Emilia-Romagna, con gli strumenti urbanistici e finanziari attivabili per intervenire sulla Marecchiese, così da recuperare l’attuale esclusione dal Piano regionale integrato dei trasporti”. E chiedono anche “una precisa assunzione di responsabilità di Anas, che da poco tempo ha assunto la competenza sulla Marecchiese. E’ deludente che ancora non ci sia un evidente rapporto”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui