Dallo scorso maggio le ragazze della Rari Nantes Romagna  non hanno perso un giorno di allenamento, con costanza e dedizione, esperimento il più alto delle emozioni, l’amore per uno sport tanto esigente quanto generoso nella bellezza ed armonia esecutiva. Nemmeno la seconda ondata di forti disagi, ha scalfito la tempra e l’impegno delle atlete, dove dopo un primo momento di attività a secco, per dare seguito alla preparazione dei campionati Regionali  Nazionali affrontano la trasferta sino all’impianto di Riccione. Seguite con con impegno e tenacia da Maria Grano e Roberta Gessaroli, impreziosite dall’importante supporto tecnico di Valentina Scarpellini e Francesca Benedettini e grazie alla stretta collaborazione con tutto il gruppo dei genitori, la società forlivese sta attraversando la pandemia cercando di preparare al meglio le nostre atlete sia dal punto di vista tecnico che emozionale. 

A quasi un anno di distanza dall’ultima competizione regionale (7 marzo 2020) il comitato Emilia  Romagna ha organizzato le prime gare di Nuoto Sincronizzato. Il 17 gennaio a Riccione la rari Nantes è scesa in vasca con Ragazze ed Esordienti A con la prova di Stelle e gli obbligatori. Per le Esordienti A hanno partecipato Camilla Bonduà, Lia Baldisserri, Beatrice Cola. Per la categoria Ragazze: Beba Boschi, Anna Torroni, Angelica Zaghini, Cecilia Zoffoli, Viola Palmieri. Il 24 gennaio l’impianto di Faenza, ha ospitato il campionato Regionale Categoria Juniores-Assoluto. Per le forlivesi si sono distinte qualificandosi  per lo junior: Emma Agalliu, Agnese Scarpellini,  Manila Cirielli, Ludovica  Domeniconi, Anna Torroni, Viola Palmieri  e Angelica Zaghini. Per l’Assoluto, in gara Gaia Gardelli, Chiara Spada, Agnese Scarpellini ed Emma Agalliu. Il prossimo 7 febbraio appuntamento a Bologna per la seconda prova del campionato regionale.

Argomenti:

Nuoto sincronizzato

Rari Nantes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *