Non solo manga. Con “Kazuma” un angolo di Giappone a Ravenna

Al momento dell’apertura, avvenuta alle 10 di ieri mattina, c’era già fuori dal negozio una decina di adolescenti in fremente attesa. Ragazzi che, una volta spalancate le porte, hanno “invaso” con tutta la loro curiosità un’attività molto speciale, la prima di queste dimensioni a Ravenna, posizionata in pieno centro, in viale Baracca. “Kazuma” non è infatti una fumetteria tradizionale, ma con i suoi trecento metri quadri di estensione ha dentro di sé una moltitudine di funzioni e peculiarità.

Oltre alla vendita di manga e di libri, al suo interno ci si può immergere in un piccolo spaccato di cultura giapponese, con gadget, magliette, action figure (bambole raffiguranti i personaggi dei fumetti), videogiochi, dvd. In aggiunta è in vendita anche il cibo tipico del Sol Levante, mentre è prevista anche un’area dove i clienti possono sedersi e dedicarsi ai giochi da tavolo e di ruolo. Il tutto senza però voltare le spalle alla cultura occidentale, con il classico materiale appartenente al mondo Disney e Marvel.

Dopo quello di Cesena, “Kazuma” è il secondo negozio di questo genere nato in Romagna da un’idea di Nicola Ambrogetti e Nicola La Corte. Come spiega Federico Cortesi, «fin dalle prime ore abbiamo registrato una buona risposta, con tanti ragazzi che sono venuti nel negozio nonostante una campagna finora di basso profilo. Con l’anno nuovo contiamo di organizzare una vera e propria inaugurazione, per presentarci alla città. A Ravenna esistono negozi di fumetti piccoli e quindi l’intenzione è quella di inserirci in un settore che può dare molte soddisfazioni».

L’attività di “Kazuma”, però, non si limita alla vendita di manga, gadget e giochi. «Puntiamo a portare un po’ di cultura giapponese organizzando in futuro degli appuntamenti a tema, come incontri o laboratori di pittura, nei grandi ambienti a nostra disposizione. È chiaro che la situazione attuale non aiuta a fare dei programmi – termina Cortesi – ma è nostra intenzione mettere in piedi numerose iniziative».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui