No vax all’attacco della pagina facebook del sindaco di Cesenatico

“Bombardamento” di messaggi nella pagina facebook del sindaco Matteo Gozzoli. No vax scatenati con una serie di profili falsi, come ad esempio Giovanna d’Arco, e non riconducibili a persone reali. Sono intervenuti in massa già dalla serata di lunedì e poi per tutta la giornata di ieri per tempestare un post con tantissimi messaggi molto simili tra loro. Ieri sera ne erano stati contati oltre millecinquecento.

Il post di Gozzoli che è stato preso di mira è quello in cui rendeva conto alla cittadinanza dell’intervento fatto dalle forze dell’ordine (carabinieri e polizia locale) al parco di Levante domenica all’ora di pranzo per il picnic no vax che aveva costretto le divise a far sgomberare l’area verde e il sindaco a chiuderla.

Giovanna d’Arco e le sue truppe hanno mandato una valanga di commenti, più o meno in fotocopia: brevissimi video, foto che non c’entrano nulla, scritte tutte a lettere maiuscole, che nel linguaggio internet significa urlare. Ma non era solo questo: i messaggi riportavano teorie farneticanti come quelle sulla “dittatura sanitaria” e sull’ipotesi che i vaccini farebbero male.

Qualcuno per tutta la giornata di ieri si è occupato di cancellare uno a uno i messaggi fake, di segnalare a Facebook gli autori per aver diramato notizie false dal punto di vista sanitario e di bloccare gli autori in modo che non potessero tornare a commentare. Ma arrivavano sempre nuovi profili per ripetere le stesse teorie negazioniste. Ieri pomeriggio ne spuntavano ancora una quarantina all’ora. Il Comune valuterà se presentare denuncia alla polizia postale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui