RIMINI. Dopo un solo giorno di balneazione autorizzata da mattina a sera (venerdì), oggi è nuovamente proibito tuffarsi in mare in buona parte della costa di Rimini. Dopo il forte acquazzone del tardo pomeriggi di ieri, peraltro accompagnato da raffiche di vento che hanno provocato pesanti danni in tutta la Riviera, sono infatti scattati di nuovo i divieti di balneazione, per 18 ore a partire dal momento in cui è terminata la pioggia. Durante la giornata di oggi (almeno fino a metà pomeriggio) dunque non si potrà fare il bagno a Rimini dopo che era stato già proibito nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì e nella mattinata di giovedì.

Lo si ricorderà: il divieto di lunedì era scattato dopo la pioggia di domenica scorsa e la conseguente apertura degli scarichi fognari in mare. Proprio durante il periodo di divieto di balneazione, quando dunque non si poteva fare il bagno, Arpae aveva effettuato i controlli periodici sulla qualità dell’acqua dell’Adriatico, facendo scattare altre 48 ore di divieti, ovvero fino alla mattinata di giovedì. La pioggia di ieri ha provocato di nuovo l’apertura degli scarichi a mare e per tanto oggi, di nuovo, niente bagni. Sono risparmiate dai divieti le spiaggia di Viserba, Viserbella e Marebello.

Argomenti:

BALNEAZIONE

divieti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *