UDINE. Un ottimo Cesena, forse il migliore visto in questo scorcio iniziale della stagione, evita in extremis, grazie ad un dubbio rigore concesso per un tocco di Widmer su Rodriguez e trasformato da Cascione, quella che sarebbe stata la più ingiusta delle sconfitte. Nel primo tempo il Cesena è più volte pericoloso con Marilungo e Brienza, ma Karnezis compie due miracoli clamorosi (in particolare al 2’ su Marilungo). La squadra di Bisoli tiene benissimo il campo, ma al 62’ va sotto grazie a un numero di Bruno Fernandes, che sfrutta l’assist di Danilo in area e di sinistro fulmina Leali: un tiro e un gol per l’Udinese. Il Cesena reagisce bene e non molla mai: Karnezis si supera su Rodriguez, poi dice no a De Feudis, mentre Leali evita il 2-0 su Thereau. Nel finale dentro Djuric e al 92’ ecco il pari: Renzetti imposta, Djuric di piede ammortizza per Rodriguez, che va a terra dopo un contatto minimo con Widmer. Rigore dubbio che Cascione trasforma, spiazzando il portiere friulano.

Argomenti:

cascione

cesena calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *