Il Cesena espugna Forlì in un derby al veleno, terminato con una gazzarra in tribuna che ha coinvolto il presidente del Forlì Cappelli e l’ex presidente Fabbri. Dopo il rigore decisivo di Alessandro al 98′, parte della dirigenza del Forlì si è resa protagonista di un parapiglia in tribuna contro la troupe di Tele Romagna. E’ stato l’epilogo increscioso di una gara in cui i bianconeri erano passati in vantaggio al 42′ con Ricciardo. Al 65′ Ambrosini scrive il pareggio, poi dopo due pali di Fortunato, nel recupero Del Sante viene a contatto con Valeri e l’arbitro decreta il rigore. In campo e in tribuna gli animi si surriscaldano e al 98′ Alessandro segna il gol-partita.

La classifica: Cesena 66, Matelica 58, Notaresco e Sangiustese 44,  Francavilla, Pineto e Recanatese 41, Montegiorgio 40, Sammaurese 38, Campobasso (-2) 35, Savignanese 34, Jesina 32, Real Giulianova 30, Vastese 29, Isernia 27, Forlì 26, Avezzano (-3), Agnonese 24, Santarcangelo 22, Castelfidardo 15.

Argomenti:

Calcio Serie

cesena

Forlì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *