Consar Ravenna a Bari per riprendersi i punti lasciati a Vibo Valentia

RAVENNA. È una partita da “circoletto rosso” sul calendario, quella che oggi la Consar gioca al PalaFlorio di Bari contro il Castellana Grotte (inizio ore 18, arbitri Cesare di Roma e Piana di Carpi). L’anticipo televisivo, che verrà trasmesso in diretta su Rai Sport, è infatti uno di quei match che mettono in palio tre punti pesantissimi, dal valore doppio nella lotta per la salvezza. I ravennati hanno non solo la possibilità di compiere ulteriori passi in avanti in graduatoria, ma anche quella di sferrare un decisivo colpo del ko a una rivale diretta.

Reduci dallo scivolone per mano del Tonno Callipo, Goi e compagni sanno bene che non devono sottovalutare una formazione che, pur avendo sempre perso, soprattutto in casa ha dimostrato di essere molto viva. Sul campo della BCC hanno infatti lasciato un punto per strada signore squadre come Trento, Modena, Verona e Milano, oltre a Monza e Vibo.

«Se guardiamo al suo cammino – ammonisce il tecnico Gianluca Graziosi – si nota che Castellana ha perso solo quattro partite per 3-0. I dati dimostrano che sfidiamo una squadra che comunque lotta, gioca ed è sempre sul pezzo. La cosa non mi stupisce più di tanto, perché i nostri avversari possono contare su un roster di alto livello e che hanno raccolto meno di quello che è il loro valore».

Con l’organico al completo, giunto ieri sera in pullman a Bari dopo una sosta-allenamento a Loreto, il tecnico a inizio gara sceglierà chi tra l’opposto Argenta e uno schiacciatore tra Lavia (cresciuto tra l’altro sull’altra “sponda” di Castellana, nella Materdomini) e Raffaelli verrà schierato nel sestetto titolare, che al solito sarà completato da Saitta in regia, Russo e Verhees al centro, Poglajen di banda e Goi in seconda linea con Rychlicki “ballerino” tra posto 2 e 4.

«Dobbiamo giocare con tanta carica agonistica, provare ad aggredire gli avversari con i nostri fondamentali subito dal primo pallone, ma soprattutto bisogna aver tanta voglia di riscatto dopo la non positiva prova di Vibo. Mi aspetto quindi dai ragazzi grande attenzione e grossa concentrazione in tutte le fasi della partita, perché abbiamo avuto più volte conferma che in SuperLega tutte le partite vanno affrontate al 120% – termina Graziosi – altrimenti si rischia grosso».

Dall’altra parte della rete la BCC di Di Pinto (che a dicembre ha preso il posto di Tofoli), si presenterà in campo con un ex non tanto rimpianto dai tifosi giallorossi, l’opposto brasiliano Renan (in crescita dopo un periodo in cui aveva rischiato addirittura il “taglio”), in diagonale con il palleggiatore Falaschi. Nella formazione pugliese, inoltre, dovrebbero trovare spazio le bande Mirza e Wlodarczyk e i centrali De Togni e Zingel, con Cavaccini libero. Sul piano tecnico Roberto Russo aggiunge che «Castellana è una squadra che sa giocare a pallavolo, con individualità importanti, che in casa soprattutto non concede nulla. Sarà una gara difficile, dove dovremo esprimere la nostra miglior pallavolo per portare a casa quanti più punti possibile».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui