Hairston e un’OraSì Ravenna sulla strada giusta

RAVENNA. L’OraSì vuole rifare la danza della vittoria attorno al proprio totem. Josh Hairston partita dopo partita sta diventando il giocatore multidimensionale che il tecnico Mazzon vuole dal prodotto della prestigiosa Duke University di Mike Krzyzewski, con l’aumento dell’efficacia nel tiro dalla media e nella distribuzione del gioco. Tutti fattori che saranno sempre più importanti in questo decisivo girone di ritorno in cui i giallorossi non vorranno mollare l’osso di un posto nei play-off e rischiare di rimanere invischiati nel gruppo di chi vuole evitare i play-out, già a partire dalla partita con la Hertz.

48 ore alla sfida

Cagliari sta trovando una propria identità e dopo il successo dell’andata punta a dare un nuovo dispiacere a una romagnola dopo aver sbancato Forlì undici giorni. Il lungo americano sprona così i suoi. «A questo punto della stagione ci troviamo in una buona posizione di classifica con la prima parte del campionato che è servita da esperienza per imparare a conoscerci. Le partite difficili, come quella dell’andata, o le situazioni complicate, ci aiuteranno a migliorare ulteriormente da qui alla fine: c’è ancora tanto da fare ma siamo certamente nella direzione giusta. In queste ultime settimane stiamo giocando in modo molto più concentrato e con molta più energia, soprattutto nelle ultime tre partite. Stiamo cominciando a trovare una nostra identità e ne stiamo raccogliendo i frutti. In difesa stiamo giocando in modo molto più fisico e in modo intelligente in attacco, ovviamente abbiamo tante cose su cui lavorare e dettagli da limare».

Pericoli

Hairston analizza così l’anticipo di sabato alle 20.30 a Faenza. «Sarà una partita molto pericolosa, sono molto talentuosi e in un ottimo periodo di forma, sono in vantaggio su di noi perché ci hanno già sconfitto. Per vincere tutto dipenderà da noi: dobbiamo scendere in campo molto concentrati per giocare come abbiamo fatto ultimamente, giocando una pallacanestro dura ma allo stesso tempo intelligente».

Mercato

Il tam tam di radiomercato vorrebbe Ravenna fortemente interessata ad Alessandro Pajola, play classe 1999, 194 centimetri, frutto del vivaio della Stamura, ora alla Virtus Bologna. I buoni rapporti tra le due società potrebbero rendere fattibile il passaggio, a maggior ragione in caso di partenza di Laganà.

Prevendita e pullman

La prevendita prosegue oggi in sede con un doppio turno: dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, mentre domani sarà l’ultimo giorno, dalle 10 alle 13. I Leoni Bizantini hanno organizzato il pullman per la breve trasferta con ritrovo alle 18.45 e partenza dal parcheggio di Mediaworld in via Faentina alle 19 con quota fissata a 10 euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui