La Omag a caccia di un’altra finale di Coppa Italia ma sarà una battaglia

SAN GIOVANNI IN MARIGNANO. Verona sullo sfondo. La Omag va a caccia della seconda finale di Coppa Italia di serie A2 della sua storia (una ne ha disputata anche in serie B1) dopo il trionfo dello scorso anno a Bologna e quest’anno in programma il 3 febbraio nella capitale scaligera.

La curiosità è che a ostacolare la Omag nella rincorsa alla finale di Coppa c’è proprio la stessa squadra che lo scorso anno si arrese alle marignanesi nella finalissima di Bologna, le piemontesi del Mondovì che quest’anno puntano decisamente all’en-plein, Coppa più promozione in serie A1 con una squadra di ottimo livello che sta vincendo a mani basse il gruppo A e che a breve incrocerà le armi anche in campionato con la formazione di Saja.

La situazione non è quella ideale per la Omag San Giovanni in Marignano che, nella prima parte di questa strana e convulsa stagione, ha dimostrato di viaggiare a due velocità: altissima quella delle partite giocate tra le mura amiche, lenta quella delle gare giocate in trasferta. Finora, infatti, la squadra allenata da Saja lontano dal pubblico amico ha vinto solo due volte, subendo ben cinque sconfitte consecutive. La Omag, infatti, non fa bottino pieno in trasferta da due mesi e mezzo: era il 4 novembre e le romagnole si imposero 3-1 sul campo della Teodora Ravenna, bissando il 3-1 ottenuto la settimana prima a Cutrofiano, l’unico successo stagionale delle marignanesi fuori dal territorio romagnolo.

Insomma c’è da guarire in fretta dal mal di trasferta per Saguatti e compagne e la guarigione deve avvenire su un campo molto duro, il PalaManera di Mondovì contro una squadra che tra le mura amiche quest’anno ha vinto sei volte, subendo però anche due sconfitte, contro Orvieto e nell’ultima gara giocata in casa con Soverato. Insomma: serve un’impresa alla squadra romagnola che, nelle ultime due settimane, ha pensato molto alla sfida di Mondovì: Saja, a qualificazione acquisita per la poule promozione, ha risparmiato le titolari e a proposito di risparmio, Mondovì arriva dal turno di riposo e dunque dal 6 gennaio ha disputato solo il quarto di finale di Coppa Italia vinto 3-1 contro Trento.

La Omag scenderà in campo con la formazione titolare: Battistoni in regia, Manfredini opposta, le centrali Lualdi e Caneva, le bande Saguatti e Faris e il libero Gibertini. Mondovì presenta in campo un po’ di Romagna, con l’alzatrice Valpiani e un po’ di passato del club marignanese, con l’opposta Zanette, grande protagonista lo scorso anno e spauracchio della Omag. Al centro giocano Rebora e Midriano, con Tonello pronta a subentrare, in banda Valli e Schlegel con Agostino nel ruolo di libero. Si gioca alle 20.30, diretta streaming su Lega Volley Femminile Tv a pagamento.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui