Nessun segnale dalla società, il Santarcangelo gioca coi baby. Striscione anti Mestrovic

SANTARCANGELO. Si gioca. Anche se di soldi non se ne sono visti e di certezze e garanzie neppure l’ombra. Ma solo perché il tanto atteso faccia faccia tra giocatori e staff del Santarcangelo e il vicepresidente Stasa Hefti non c’è stato. Impegni di una certa rilevanza hanno trattenuto Hefti lontano dalla Romagna. Quindi l’appuntamento è per questo pomeriggio alle 14.30 al Valentino Mazzola dove salirà la Jesina in quello che è un vero e proprio spareggio play-out.

Peccato che il Santarcangelo ci arrivi in un momento che definire tragico, sportivamente parlando, è poco. La squadra non vince una partita da quasi tre mesi (1-2 a Pineto, 14 ottobre), poi otto pareggi e sei sconfitte. Come se non bastasse questo mercato ha visto partire giocatori del calibro di Cascione, Maini, Mancini, Cinque che ancora devono essere rimpiazzati lasciando a Daniele Galloppa una rosa davvero ristretta. E visto che le brutte notizie non vengono mai sole, a tutto questo, oggi, occorre aggiungere le assenze di Gabrielli che si è infortunato appena arrivato con la Recanatese, Bondioli e Gaiola squalificati. E non ci sarà neppure Galloppa in panchina viste le tre giornate rimediate dopo il derby con la Savignanese.

La difesa, a parte Fabbri a sinistra, sarà inedita e composta tutta da under: in porta Battistini (2000), a destra Aristei (1998), centrali Corvino (1999) e Guglielmi (2001). A centrocampo spazio a Peroni e Pigozzi sugli esterni con Moroni e Dhamo centrali. In avanti Guidi e Bernardi, altro 2001.

«Non so se ci serva un miracolo – dice Daniele Galloppa – so, invece, che la mia squadra metterà in campo una grande partita sia sotto l’aspetto della voglia di soffrire sia sotto quello tecnico-tattico. Questi sono ragazzi giovani, ma molto in gamba e mi fido a occhi chiusi, la prestazione ci sarà certamente». Da un paio di giorni è stato appeso un altro striscione che recita: Mestrovic, vattene. A suggellare un amore tradito.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui