La Sammaurese vuole i quarti ma davanti c’è il Matelica

SAN MAURO PASCOLI. Oggi l’incubo del Cesena, il Matelica, si materializza a pochi chilometri di distanza, a San Mauro Pascoli, per la precisione, dove è in programma la sfida degli ottavi di finale di Coppa Italia Serie D. La capolista Matelica (ore 14) viene a fare visita al Macrelli (rigori in caso di pareggio), pietanza tra le più indigeste per i marchigiani nel ricco menu di pasti azzannati in questi anni. Lo score parla di due sconfitte su altrettante gare, sempre da prima della classe. L’ultima si è materializzata neanche un mese fa, decisivo bomber Zuppardo, ma si trattava di campionato.

Pensando già al derby

Discorso diverso il quinto turno di Coppa, piazzamento mai raggiunto dai giallorossi, trofeo onorato con un occhio più rivolto al campionato. Soprattutto se fra quattro giorni hai davanti la gara della stagione, il derby con la Savignanese, atteso da ben quattro anni. «Quella contro il Matelica è una gara a cui teniamo, ma non andrò a rischiare giocatori che hanno nelle gambe un alto minutaggio e qualche acciacco – spiega il tecnico Mastronicola – Per alcuni ragazzi che hanno trovato meno spazio in campionato rappresenta l’occasione per fare vedere la loro voglia di giocare e dimostrare il loro valore. Il campionato e il raggiungimento della salvezza sono la priorità, ciò non toglie che daremo il massimo per onorare il match contro la capolista del campionato».

In casa Matelica si pensa all’opposto, tanto che Tiozzo non ha nascosto l’ambizione del trofeo e la voglia di continuare nella competizione: «Beh, il Matelica ha una rosa che fa invidia, i loro rincalzi giocherebbero titolari in tante squadre che puntano in alto – prosegue Mastronicola – ognuno fa le sue valutazione e ha le sue priorità. La nostra è quella di far rifiatare alcuni giocatori».

Il tecnico della Sammaurese si sofferma anche sul campionato del Matelica. «Sta viaggiando a un ritmo altissimo, anche se i 7 punti di vantaggio sul Cesena sono dovuti più che altro ai demeriti dei bianconeri. Il problema è che contro il Cesena tutti danno l’anima e questo rende il loro campionato ancora più complicato. La stagione però è ancora molto lunga ed è da ingenui pensare che il Matelica possa avere già vinto».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui