Il Ravenna tenta il colpo per riprendere a volare

RAVENNA. Palcoscenico da serie A, oggi a Bergamo, per il match (18.30) che metterà a confronto Albinoleffe e Ravenna. I giallorossi sono decisi a riprendersi subito i due punti sfuggiti contro il Rimini, ma affrontano nello specifico un avversario che attraversa il suo momento migliore del campionato e che vorrebbe bissare a stretto giro di posta il primo successo stagionale, quello di domenica scorsa sul Renate. A meno di episodi iniziali che sconvolgano le previsioni, dovrebbe trattarsi di una gara abbastanza bloccata o comunque interpretata con attenzione da entrambe le contendenti.

Concretizzare

Il verbo di attualità in casa Ravenna è sempre lo stesso: concretizzare. Perchè la personalità e la mole di gioco sempre esibita dalla squadra di Foschi non è sempre andata di pari passo con i risultati ottenuti, anzi. Servirà, quindi, più concretezza sotto porta, così come sarebbero necessari i gol dei centrocampisti e dei difensori, visto che la contraerea giallorossa è sempre interessante e che tra punizioni e angoli ogni volta arrivano diversi palloni in area. Detto questo, è naturale che si aspettino i gol soprattutto da Galuppini e Nocciolini, e che come sempre dalla panchina potranno arrivare innesti importanti in questo senso: Siani e Raffini, nella circostanza, visto che Magrassi è fuori causa. Probabilmente sarà Selleri a cambiare posto a centrocampo per interpretare il ruolo che solitamente spetta allo squalificato Papa, mentre Martorelli sarà l’uomo di fatica e Maleh la variabile che potrà mettere in difficoltà la difesa di casa.

Il prepartita

Così Luciano Foschi nella conferenza-stampa della vigilia, effettuata subito dopo la rifinitura: «Andiamo a Bergamo ad affrontare una squadra con un’ottima difesa (la quarta meno battuta del girone B, ndr), sempre organizzata e messa bene in campo. L’Albinoleffe da diversi anni vanta questo trend che dà buoni risultati e gli consente di arrivare spesso ai play-off e comunque di vantare una buonissima esperienza nella categoria. Si tratta poi di una squadra che subisce poco, quindi la nostra prestazione dovrà essere attenta e concentrata anche negli episodi della gara».

Come sempre, il Ravenna cercherà di fare la partita o comunque gestire in maggioranza il possesso, ma Foschi prevede difficoltà in arrivo.

«Troveremo probabilmente difficoltà nell’impostare la nostra partita perché l’Albinoleffe è una squadra che aggredisce e non ti lascia giocare. Dovremo essere bravi quindi nel palleggio e in particolare nel momento di superare la loro prima linea di pressione. Squadre probabilmente a specchio, quindi ci saranno molti uno contro uno che alla fine risulteranno importanti. In questo contesto Papa sarebbe servito senza dubbio per la sua capacità di palleggio, però in rosa abbiamo altri che sicuramente possono farlo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui