Basket, Bushati e Imola si ritrovano e torna il ricordo di un grande amore

IMOLA. All’Andrea Costa è rimasto una sola stagione completa (la 2014/2015, dopo le 9 partite del 2010), alla fine della quale fu sacrificato sull’altare del progetto Karvel Anderson, ma pochi giocatori sono entrati nel cuore dei tifosi e della curva biancorossa come l’albanese Franko Bushati. Fu lui, a 13.7 punti di media, l’eroe di quella salvezza, specie quando Imola perse per infortunio entrambi gli americani: «Dopo Brescia nella classifica specialissima del mio cuore c’è proprio l’Andrea Costa – spiega il Guerriero albanese -. Io venivo da un periodo difficile della mia carriera, Imola e Ticchi scommisero su di me e saltò fuori una stagione indimenticabile. Tutti riuscimmo a dare il 110%, vincendo anche senza gli stranieri. Lì mi sono trovato a meraviglia, anche con la gente e ricordo la splendida accoglienza che mi è stata riservata quando arrivati con Brescia da avversario. Gli applausi del Ruggi furono da brividi e del resto giocare in quel palasport è davvero particolare. Con i ragazzi della curva, sempre presenti anche in trasferta, ho mantenuto un ottimo rapporto e poi la partita di domenica sarà speciale per un altro motivo. Ritroverò infatti Robert Fultz, al quale sono legato da qualcosa di ancora più profondo rispetto alla semplice amicizia. Ci siamo conosciuti a Brescia e sostanzialmente non ci siamo più mollati. Sarà strano giocare contro, ma alla fine qualcuno avrà più da ridere rispetto all’altro».

A Roseto Bushati è approdato in estate, sposando un progetto particolare: «Sì, ho firmato un pluriennale con la Stella Azzurra Roma, sapendo che avrei avuto il ruolo da chioccia di un gruppo pieno di giovani di talento. Ci alleniamo a Roma e ci spostiamo a Roseto il venerdì quando giochiamo in casa. Finora fila tutto abbastanza liscio, forse abbiamo raccolto meno del dovuto, a causa dell’inesperienza, e qualche difficoltà ambientale nei match casalinghi c’è ancora, ma in fondo non sono questioni che mi competono. Roseto lo sentiamo ormai come il nostro campo e sappiamo che la strada per la salvezza sarà lunga. Domenica ci proveremo, anche se l’esperienza di Imola potrebbe esaltare i nostri difetti attuali, specie se dovesse saltare fuori una partita punto a punto».

Treviso rinviata

E’ stata rinviata a mercoledì dicembre (ore 20) il match fra Treviso e Naturelle in programma originariamente per sabato 1 dicembre. Questo a causa della convocazione in Nazionale di Amedeo Tessitori. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui