Il Ravenna sta riconquistando l’affetto della sua gente

RAVENNA. Solo buone notizie per il Ravenna, anche a mente fredda e lontano dal Benelli. Da Monza, infatti, sono rimbalzate ovunque nel mondo della C le dichiarazioni di Silvio Berlusconi, ovvero che sul mercato la squadra brianzola verrà certamente rinforzata in modo sostanziale ma rivolgendosi solo a giocatori italiani con i capelli corti, senza barba nè tatuaggi. I tifosi giallorossi, quindi, possono dormire sonni tranquilli: Manuel Nocciolini non verrà scippato dal Monza nel prossimo mercato. E continuerà a segnare per un Ravenna che da quando ha cambiato modulo non ha sbagliato un colpo e che sta vedendo tutti i suoi giocatori di punta rendere al top: tra di loro, senza ombra di dubbio, Alfonso Selleri.

Felice, anche per il pubblico

Selleri è da anni ormai un punto di riferimento per tecnici e compagni, il suo apporto è importante anche sui calci da fermo ed in generale la sua generosità e la sua qualità di gioco ne hanno fatto da tempo un beniamino per il tifo giallorosso: «Sono molto contento per queste vittorie – spiega – ci hanno fatto piacere in particolare le due consecutive in casa perchè abbiamo visto che la gente si sta appassionando sempre più e siamo tutti felici del modo in cui la città ci sta seguendo in questo inizio di campionato. Da tempo stiamo cercando di portare più gente al Benelli, cosa che naturalmente è possibile soprattutto con i risultati, quindi quando vinciamo in casa la soddisfazione è sempre particolare».

Domenica scorsa contro la Sambenedettese, complice anche l’orario finalmente normale, al Benelli c’erano quasi duemila spettatori (tra cui 224 nel settore ospiti), che hanno applaudito e gradito l’esibizione offerta dal Ravenna anche quando il risultato del match non era per nulla scontato: «È stata una partita tosta perchè i rossoblù stavano bene fisicamente e sono scesi in campo determinati, noi però ci aspettavamo una battaglia ed abbiamo dato il massimo in un primo tempo nel quale, al di là del gol, il Ravenna ha tenuto in mano la partita come del resto si era proposto di fare negli allenamenti della settimana. Questa è senza dubbio la strada giusta per continuare ad ottenere buoni risultati. A centrocampo ci piace giocare ed avere il controllo della palla, però dobbiamo comunque stare attenti e non esagerare. Sui calci d’angolo non sono partito bene però poi è arrivata la prima rete, si tratta di un altro punto di forza del Ravenna che dovremo cercare di sfruttare sempre».

Si torna in campo già domani (ore 18.30) a Gorgonzola sul campo della Giana Erminio: «Ci aspetta un’altra gara difficile, cercheremo di recuperare le energie spese contro la Sambenedettese. Rigiocare dopo tre giorni mi sta bene, il momento del resto è ottimale, c’è ovviamente entusiasmo ma anche la consapevolezza che ogni avversario in questo girone è difficile da affrontare. I lombardi vengono da una sconfitta e vorranno subito riscattarsi».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui