Inizia il countdown: venerdì l’Imolese salirà in C

IMOLA. Oggi si riprende, pensando al Benevento ma anche attendendo news dalla Figc. L’Imolese comincia oggi la preparazione del secondo turno di Coppa Italia a Benevento (domenica al Vigorito si giocherà alle ore 20) con un occhio a quello che sta accadendo a Roma, dove il Collegio di Garanzia del Coni ha bocciato il ricorso per la riammissione in serie B dell’Avellino, confermando l’esclusione dei Lupi già decisa dalla Covisoc per una fideiussione presentata con la Onix Asigurari che non aveva i requisiti richiesti dalla federazione.
I posti liberi sono quindi sette ed è difficile pensare che non ci sia spazio per il ripescaggio in C (venerdì 3 agosto l’ufficializzazione) di un’Imolese che potrebbe salire al terzo posto della graduatoria qualora le domande di Como e Prato (lariani senza fideiussione ma con assegno da 650 mila euro, pratesi senza stadio) vengano come probabile respinte al mittente.
La strada sembra quindi tracciata come lo è anche quella legata all’adeguamento del Galli che vede l’Imolese impegnata, in tandem con l’amministrazione comunale, nella sistemazione di tutti gli aspetti necessari in vista del via del campionato: potenziamento impianto di illuminazione, installazione di impianto di videosorveglianza e del wifi (necessario per non dover installare i tornelli nei due ingressi previsti al Galli rispettivamente per pubblico locale ed ospite) sono le tre priorità che hanno dato semaforo verde per la serie C.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui